Un incontro chiarificatore e salutare. Una tappa significativa quella di oggi a Palazzo Carafa in vista dell’avvio del filobus cittadino. Soddisfatte la parti in gioco al termine della lunga riunione alla quale hanno partecipato i rappresentanti del Comune (l’assessore Giuseppe Ripa e l’ingegnere Cesare Aversa), della SGM

(il presidente Gianni Peyla e il direttore d’esercizio filoviario Pasquale Borelli e il direttore d’esercizio Ugo Guacci) e le imprese che hanno realizzato l’impianto (Imet, Vanhool e Vosslohkeepe). Per riuscire a tagliare questo importante traguardo per la mobilità cittadina, tuttavia, sarà necessario rispettare un preciso croniprogramma.
“Stiamo prendendo in esame – ha spiegato il sindaco di Lecce Paolo Perrone – tutti i passaggi tecnici e burocratici necessari prima dell’avvio della filovia nonostante resti aperto il contenzioso con le imprese”. Quindi l’affondo politico: “Nonostante gli attacchi gratuiti  – afferma Perrone –  continuiamo ad impegnare le nostre energie e a non lesinare tutti gli  sforzi possibili per risolvere problemi lasciati da altri, da chi volle fortissimamente il filobus contro il parere della totalità dei leccesi”.