Ricavi per 2,5 milioni di euro e 230 mila euro di IVA sottratti alle casse dell’erario: e’ quanto hanno scoperto i militari della Guardia di finanza di Lecce nel corso di una verifica fiscale in un supermercato della provincia.

Nel 2008 l’impresa commerciale oltre ad aver omesso di presentare la dichiarazione dei redditi, dell’Iva ed IRAP, non aveva istituito parte della documentazione contabile obbligatoria. L’impresa, infatti, aveva regolarmente esercitato attivita’, effettuando la vendita di prodotti alla propria clientela, senza pero’ contabilizzare e dichiarare al fisco i ricavi derivanti dall’attivita’ e quindi omettendo di versare la relativa Ires, Iva e Irap, rendendosi di fatto un “evasore totale”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × 2 =