Approvata nei giorni scorsi dalla Commissione di valutazione, istituita dal Ministero dell’Interno, la graduatoria provvisoria delle domande degli enti locali ammessi alla ripartizione del fondo nazionale per le politiche ed i servizi dell’asilo per le categorie disagio mentale, categorie vulnerabili e ordinari.

Delle 208 domande di contributo presentate, solo 151 sono state quelle ammesse provvisoriamente al finanziamento e tra quest’ultime figura il Comune di Galatina piazzatosi al 12° posto nella categoria “vulnerabili” e risultato essere il secondo dei comuni pugliesi partecipanti.

Premiato dunque il lavoro svolto dall’Assessorato alle Politiche Sociali che, dando continuità alla delibera nr. 210 del 19 ottobre 2010, ha preso parte al Bando per la ripartizione del Fondo Nazionale per le Politiche e i Servizi dell’Asilo (art. 1 sexies e 1 septies del D.L. 30 dicembre 1989, nr. 416, convertito con modificazioni, con la L. 28 febbraio 1990, nr. 39, introdotto dall’art. 32 della L. 30 luglio 2002, nr. 189) per il periodo 2011-2013 con un progetto  di accoglienza, tutela ed integrazione da parte degli enti locali in seno al sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar).

Viva soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa dal sindaco Giancarlo Coluccia e dall’Assessore alle Politiche Sociali, Lilli Villani.

Ora si resta in attesa della graduatoria definitiva che sarà pubblicata una volta  terminate le procedure, attualmente in corso, per l’accettazione da parte degli enti locali interessati della proposta di riduzione dei posti in accoglienza ai fini della migliore ottimizzazione delle risorse finanziarie disponibili.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.