Sabato scorso, il 16enne l’ugentino, Giuseppe Carafa (Junior kg 54), è stato premiato, durante il convegno regionale “Sport in progress – La Regione gioca in squadra”, in programma, nell’Aula Magna “Attilio Alto” del Politecnico di Bari.

Un altro prestigioso riconoscimento per il giovane pugile della Beboxe di Copertino (Le), diretta dal maestro Francesco Stifani.
Carafa – tra i numerosi riconoscimenti – ha recentemente conseguito anche la medaglia d’oro al termine dell’ultima edizione dei Campionati Interregionali Italiani Junior, di scena al PalaCannizzaro” di Aci Castello.
Al convegno – organizzato dall’Assessore Regionale allo Sport Maria Campese – sono intervenuti numerosi ospiti istituzionali: Nicola Costantino, Rettore del Politecnico di Bari, l’oncologo Francesco Schittulli Presidente Upi Puglia, Luigi Perrone Presidente Anci Puglia e Nichi Vendola Presidente della Regione Puglia.
Alla tavola rotonda hanno preso parte anche Riccardo Agabio Vicepresidente Vicario Coni Nazionale, Luca Pancalli Presidente Comitato Italiano Paralimpico, Elio Sannicandro Presidente del Coni Puglia, Vincenzo Liaci Presidente Uisp Puglia, Giusy Versace atleta del Comitato Paralimpico (campionessa nazionale dei 100 metri), Serenella Molendini Consigliera di Parità Regione Puglia e Lucrezia Stellacci Dirigente Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia.

«Sono felice per Carafa – esordisce il maestro Francesco Stifani – è il giusto riconoscimento per un 2010 conclusosi alla grande. Carafa, rappresenta difatti una delle migliori espressioni della Beboxe e spero per lui un futuro sempre più ricco di soddisfazioni. Questo ragazzo peraltro, racchiude perfettamente lo spirito con cui bisogna approcciarsi al pugilato; si tratta difatti di una disciplina sportiva caratterizzata da molti sacrifici, spesso anche per le famiglie che seguono costantemente i loro figli. Al contempo però, credo che il pugilato, aiuti alla crescita formativa specie dei più giovani, forgiandoli attraverso i sani princìpi dello sport, delle regole e dello stare insieme. Tornando a Carafa – conclude Stifani – il suo 2011 sarà caratterizzato dalla partecipazione al prossimo Torneo Azzurrini, oltre a cercare il bis ai Campionati Italiani; il tutto poi sarà sicuramente impreziosito anche da qualche convocazione in Nazionale».

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 + 5 =