Il progetto “Il Milan e gli oratori” è una iniziativa nata dalla collaborazione tra la F.O.M., Fondazione Oratori Milanesi, il C.S.I., Centro Sportivo Italiano, l’A.C. Milan e il F.O.I., Forum degli Oratori Italiani. Il progetto si propone l’obiettivo di creare un percorso di crescita ed educazione

per i giovani attraverso lo sport e il calcio in particolare. Le prime attività in Lombardia a partire dalla stagione 2008/2009; poi il progetto si è sviluppato anche a livello nazionale. Tre grandi protagonisti del mondo dello sport e dei giovani – la F.O.M. e il F.O.I, il C.S.I. e il Milan – uniscono le proprie forze per continuare a trasmettere ai più giovani i valori sani ed educativi dello sport. Il progetto nasce dalla consapevolezza che gli oratori sono un ambito ideale e reale di educazione e di aggregazione e di ritrovo per ragazzi e adolescenti, un importante e imprescindibile punto di riferimento. Le attività che si svolgono al loro interno rappresentano un patrimonio da non disperdere, anzi da salvaguardare e sostenere: un sistema consolidato di sana attività sportiva, di vera e propria educazione attraverso lo sport, finalizzato ad essere anche un importante mezzo per prevenire quelle forme di disagio che talvolta accompagnano i giovani nella loro fase adolescenziale. Cresce il C.S.I. e crescono anche le sue iniziative. Infatti, dopo il successo ottenuto dal progetto “Il Milan e gli oratori”, nato da un accordo stretto tra la F.O.M. (Fondazione Oratori Milanesi) e l’A.C. Milan, con il comitato sportivo milanese a fare da apripista, l’eco dell’iniziativa è riuscito a farsi largo anche nel resto del territorio nazionale. Ed è così che, in occasione dell’incontro di calcio tra Lecce e Milan, disputatosi allo stadio Via del Mare, anche i ragazzi di Lecce, in particolare quelli del Circolo Parrocchiale “Pio X” accompagnati dal presidente Elio Ramistella, dal responsabile tecnico Luigi Alessandrelli, dalla Prof.ssa Daniela De Leo e dal presidente provinciale CSI Marco Calogiuri, hanno avuto l’opportunità di prendere parte a questo evento tanto atteso e spettacolare; un momento di aggregazione dal quale emergono i veri e sani valori dello sport che nell’odierna società è bene preservare e trasmettere ai giovani, incontrando il direttore organizzativo dell’AC Milan Gandini nella sala stampa dell’Us Lecce. L’Oratorio San Pio X che ha partecipato al progetto ha ricevuto una targa in bronzo personalizzata, simbolo della condivisione dei principi e dei valori proposti dall’iniziativa. Il logo, appositamente studiato e inserito sulla targa, richiama due mondi, quello del Milan e quello degli oratori, che si uniscono in un abbraccio a riprodurre lo stadio di San Siro, sede naturale del calcio e del tifo a Milano Ma i frutti di questa iniziativa non si esauriscono qui. Nel corso dei prossimi quattro anni verranno sviluppati tanti altri progetti, grazie soprattutto al nuovo “protocollo d’intesa”, volte a favorire l’incontro tra le diverse realtà parrocchiali sparse su tutto il territorio. La consolidata tradizione sportiva che l’A.C. Milan mette a disposizione, unita allo spirito di aggregazione che l’istituzione dell’oratorio è in grado di generare, sapranno proporsi come un nuovo percorso per la crescita e l’educazione dei giovani nel modo più sano possibile, come solo uno sport di squadra come il calcio può fare.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 5 =