‘Abbiamo in piedi la stessa organizzazione che avevamo nella fase precedente. In quella fase ci furono 48 ricoveri in rianimazione con 20 decessi, e si fu una imponente campagna vaccinale che costo’ molti milioni di euro alla Regione”.

Lo ha detto l’assessore alla Sanita’ della Regione Puglia, Tommaso Fiore, commentando con i giornalisti la morte avvenuta oggi in Puglia di un uomo a causa del virus H1n1. ”Era del tutto prevedibile – ha spiegato Fiore – che questo virus che oramai circola tornasse, cosi’ come tornera’ nei prossimi anni”. ”La situazione – ha sottolineato l’assessore – per ora e’ tranquilla”. ”Per ora – ha aggiunto – sono pochissimi i casi registrati e l’Istituto di Igiene e’ completamente attrezzato e tutti i casi vengono sottoposti a screening”. Sino ad ora – ha ricordato – ce ne sono molto pochi e mi auguro, tenendo conto della campagna vaccinale, non ci sia una diffusione molto vasta”. Facendo il punto della situazione Fiore ha detto: ”c’e’ una persona ricoverata a Barletta” mentre ”il caso mortale e’ quello di un signore. E’ morto a Bari ma l’uomo non e’ barese ed e’ stato trasferito in un’altra clinica per un sospetto di infarto ma poi – ha concluso Fiore – si e’ rivelata una forma molto grave di influenza A”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 − undici =