Pubblichiamo integralmente la lettera che il Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha indirizzato in queste ore al Ministro per i Rapporti con le Regioni, On. Raffaele Fitto; nella lettera il Presidente Gabellone tratteggia brevemente il percorso istituzionale unitario

che ha portato le 3 province del Salento alla redazione di un piano comune di infrastrutturazione di LE-BR-TA, per cui si richiede al Governo Nazionale un incontro destinato ad individuare e circoscrivere chiaramente quali saranno le opere pubbliche da finanziare.

Ill.mo Ministro,

mi preme portare alla Sua Cortese Attenzione che, nel corso dell’anno 2010, le Province di Brindisi, Lecce e Taranto hanno condiviso un percorso unitario finalizzato alla pianificazione delle infrastrutture di livello sovraprovinciale funzionale alla crescita del livello di competitività ed attrattività dell’intero territorio jonico-salentino.
Un percorso che ha consentito di condensare le linee di intervento e priorità infrastrutturali da realizzare a livello macro-territoriale in un progetto strategico, fatto conoscere al nostro territorio come il cd. “Grande Salento”.
La fattiva cooperazione interistituzionale tra le tre Province ha portato a compimento un Protocollo d’Intesa, sottoscritto in data 11 ottobre 2010 e presentato alla stampa locale, il cui obiettivo generale è quello di attivare un modello di governance territoriale di valenza strategica e i cui obiettivi specifici indicano i progetti e gli interventi realizzabili che consentiranno di collegare il nostro sistema infrastrutturale alle dorsali jonica e adriatica.

In relazione alla significativa importanza che rivestono le direttrici di sviluppo indicate nel citato Protocollo d’Intesa, lo scrivente, insieme ai colleghi Presidenti delle Province di Brindisi e Taranto, ritiene informare il Governo e, pertanto, illustrarLe il quadro delle priorità infrastrutturali e valutare le linee di sostegno finanziario disponibili per la realizzazione delle opere.
Pertanto, a tale scopo, anche a nome dei Colleghi Presidenti, Dr. Massimo Ferrarese e Dr. Giovanni Florido, che leggono per conoscenza, Le chiedo di poterLa incontrare nei modi e nei tempi che riterrà più opportuni.
In attesa di un Suo riscontro, porgo i miei più cordiali saluti.

Firmato
(Antonio Maria Gabellone)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattordici − quattordici =