“Che la posizione dei tanti lavoratori precari nella sanità meriti la massima attenzione da parte dei rappresentanti dell’assise pugliese è quanto di più ovvio possa esistere. Con responsabilità il gruppo dei Moderati e Popolari ha votato la mozione presentata in aula a sostegno degli internalizzandi”.
È quanto dichiara il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero.

“Il voto favorevole, tuttavia  –  prosegue Buccoliero  – è un modo per verificare le reali intenzioni del Governatore di Puglia. Egli, in un passaggio importante del suo discorso, ha asserito che quando c’è la volontà politica tutto si può fare, anche contro una norma positiva data.
L’esempio riportato è quello delle quote latte degli allevatori del nord, nel qual caso il Governo nazionale, contro le disposizioni dell’UE, ha difeso e sostenuto gli allevatori che erano stati sanzionati per lo sforamento delle quote latte. Noi abbiamo votato, perché anche Vendola agisca conseguentemente e proceda all’internalizzazione dei lavoratori precari a prescindere dalla volontà del Governo Nazionale. Costi quel che costi. Se un principio si afferma, esso poi deve essere concretamente realizzato. Altrimenti, potremmo pensare che il Presidente abbia voluto, anche questa volta, usare il tema delle internalizzazioni per accrescere il proprio consenso lucrandolo sui temi della disperazione e del bisogno. Abbiamo bisogno di atti concreti e non più di parole.
È una prova di coraggio che chiediamo a Vendola, che dovrà sicuramente ricercare un modello di collaborazione col Governo centrale, ma che, in assenza di accordo, dovrà metterlo nelle condizioni di provvedere a prescindere.
Solo in questo caso – conclude Buccoliero – il nostro Presidente sarà credibile ed i lavoratori non saranno presi in giro”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

10 − quattro =