Inizia il nuovo anno e prosegue la programmazione dell’Istanbul Cafè di Squinzano (Le). Giovedì 6 gennaio (ore 22.30 – ingresso 5 euro) appuntamento con Mauro Petri che presenterà i brani cd “Volo”, prodotto lo scorso anno da 11/8 Records.



Mauro Petri, classe 77, nasce a Brindisi, città che lo ha visto passare in varie formazioni hip hop tra cui “Volume a cento”, “N.T.N” e “05 di Contrabbando” che segnò la prima uscita discografica autoprodotta con l’album “Arida” (2002) ed il naturale passaggio a sonorità roots, reggae e sopratutto dub. 
Gli 05 rappresentarono per 8 anni un punto di riferimento per il territorio, con tour in Calabria, Sicilia e Sardegna e la partecipazione ai più importanti festival regionali. 
Esaurita la spinta del progetto 05 nasce l’esigenza di sperimentare il pop. Per intraprendere questo nuovo viaggio, Mauro, nei ruoli di cantautore, compositore oltre che produttore, da vita ad un nuovo progetto, “Mauro Petri & Solidab”, composto da elementi di varia estrazione (membri degli Hnito Fun e Mama Roots). 
La nuova formazione rappresenta la Puglia per il Sud all’Arezzo Wave nell’edizione del 2005 (primo posto nelle selezioni per il Sud Italia), al Rototom Sun Splash e si esibisce da spalla su palchi importanti come: “Salento Summer Festival”, “Heineken Festival”, con artisti del calibro di Marcia Griffiths, Black Uhuru, Michael Rose, Luciano, Sud Sound System, Roy Paci, Neffa, Papa Richi, Dj Gruf e Radici nel Cemento. 
Nel 2006 esce Equilibri, primo lavoro solista di Mauro Petri che traduce in musica la ricerca di nuovi canali comunicativi incentrati su tematiche di convivenza e relazione fra gli uomini. Undici tracce inedite di puro reggae pop, con il tour che tocca il M.E.I., Meeting degli Indipendenti di Faenza e la title track passata spessissimo su Radio Rai 1.

L’impegno decennale profuso nella musica viene finalmente premiato da un contratto discografico. Dopo tre anni il nuovo album “Volo” esce su 11/8 Records. I freschi ritmi del reggae e del dub accompagnano l’ascolto in un  “Volo” reale, un viaggio attraverso il concetto di libertà e immaginazione, un itinerario di suoni e vibrazioni che giungono non solo dalla sua terra natale, ma anche da paesi molto lontani. Un panorama scosso dal vento a favore, che trascina con sé calde fragranze e un gusto a tratti poetico e delicato. “Volo” contiene 12 brani inediti creati da Mauro Petri, in un percorso definito su ritmi e cadenze caraibiche fin dal primo brano che dà il titolo all’album. La freschezza e la peculiarità del suo stile emergono in particolare nei pezzi come “Corde di Nylon” e “Fani quiddu ca uei”, che vede anche la partecipazione di Cesko degli Après la Classe.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

6 + sedici =