Focara In/ Focara Out è una iniziativa curata da Loris Romano e realizzata nell’ambito del progetto “Suoni della Memoria, all’interno di “Sant’Antonio Abate e la Focara di Novoli, I giorni del fuoco” e finanziato sul Programma ELISA – Enti Locali Innovazione di Sistema” della Provincia di Lecce, in collaborazione con Comune di Novoli, Distillati extraurbani e CoolClub.

Due gli appuntamenti in programma per questa prima edizione. Il Teatro Comunale ospiterà dal 16 al 18 gennaio (ore 18/22) la proiezione del video “La benedizione dei pavoni, performance per due bambini” dell’artista Luigi Presicce, realizzato da Francesco G. Raganato che, proprio in occasione della celebrazione di sant’Antonio Abate, ha realizzato una performance in cui ha fuso insieme santità e magia.
“All’interno di un’enorme gabbia e alla presenza di due bambini, unici spettatori della performance, l’artista ha inscenato la sua apparizione a un gruppo di pavoni. Presicce è rimasto immobile in una postura ieratica per un tempo necessario a diventare, nonostante l’apparato luminoso, parte dell’habitat dei pavoni, integrandosi con loro e con la loro visione costretta dello spazio. Nel video l’artista presenterà una porzione ridotta della sua benedizione dei pavoni. Tale benedizione, profana, nella sua finzione assume una dimensione metafisica e irreale tipica dell’ultimo ciclo di lavori dell’artista. La presenza di alcuni oggetti liturgici rende la scena pregna di riferimenti e simbologie che arricchiscono il campo semantico del tableau vivant, rotto solo dalla presenza dei pavoni in movimento intorno alla figura. La divisa massonica azzerata dei suoi segni distintivi, riporta l’attenzione a una dimensione esoterica voluta dall’artista in questa fase del suo lavoro, mentre altri segni caratteristici del santo, come la fiamma ricamata sul grembiule, la maschera ceca piramidale o la posizione della mano destra, rimandano chiaramente all’atto formale della benedizione degli animali, nota iconografica distintiva del santo egiziano”.
Nell’atrio del Palazzo Baronale sarà invece proiettato Fireworks 2010, video loop della durata di circa tre minuti di Emanuela Rizzo (sound design L. Ruggiero, J. Riccardi). I bagliori e i rumori si ripetono puntualmente ogni anno. Gli eventi come le immagini in questo video, scandiscono il veloce scorrere del tempo. Il video riproduce una comune esibizione pirotecnica montata al contrario e ruotata di 180° rispetto alla linea dell’orizzonte.Il video sarà proiettato su un telo da videoproiezione posizionato su un’impalcatura di tubi innocenti costruita intorno alla fontana del ‘700, che fa da fondale d’ingresso nel cortile. L’opera sarà fruibile solo all’esterno del palazzo e nelle ore serali.
Il progetto nasce per soddisfare la crescente richiesta di valorizzazione degli spazi urbani e di luoghi e riti appartenenti alla memoria della città, che attraverso l’espressione artistica si arricchiscono di un valore aggiunto. In/Out estende al territorio un percorso multidisciplinare che, coniugando l’arte contemporanea e la tradizione storica, mette in luce la sua storia scritta rivalutandola come specchio di una specifica cultura ed epoca, senza interferire, ma interagendo con il luogo, la storia e il territorio e collegando i contenuti degli interventi artistici alla città.
Ingresso gratuito

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − 12 =