Via libera al Programma triennale per la trasparenza e l’integrità. Il provvedimento è stato approvato questa mattina dalla giunta comunale di Lecce. Grazie a questa delibera il cittadino sarà al centro dei processi amministrativi di Palazzo Carafa.

Non a caso gli utenti potranno ottenere informazioni “pubbliche” in nome della trasparenza e della gestione dei processi amministrativi nonché dei risultati. La trasparenza, infatti, è intesa come accessibilità totale di tutte le informazioni concernenti l’organizzazione, gli andamenti gestionali, l’utilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali e dei risultati, l’attività di misurazione e valutazione, per consentire forme diffuse di controllo interno ed esterno (anche da parte del cittadino).
Il programma è strutturato in più parti e prevede una serie di attività ed iniziative a partire dalla pubblicazione on line dei dati relativi ai curricula, ai compensi, alle indennità di dirigenti e amministratori e ad altre utili informazioni. Numerose, inoltre, le iniziative che verranno avviate, come la revisione degli strumenti gestionali ed organizzativi dell’ente (ad esempio, Piano Strategico, Piano Esecutivo di Gestione) in conformità agli strumenti di programmazione (Bilancio di Previsione, Relazione Previsionale e Programmatica, e via discorrendo), con l’eventuale elaborazione del Bilancio di Mandato, adeguamento dello Statuto Comunale; l’adeguamento dei piani di intervento previsti dallo statuto comunale ai principi contenuti nel Decreto legislativo n. 150/2009 (es. Piano del Commercio, Piano del Traffico, Piano Urbanistico generale, Piano Strategico, ecc) – Costituzione Ufficio Democrazia Urbana; approvazione ed adozione dei nuovi regolamenti sul procedimento amministrativo e per l’esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi. Verrà inoltre perfezionato il nuovo Albo Pretorio comunale telematico e istituita la Carta dei servizi. “Il nostro obiettivo – ha sottolineato l’assessore alla Qualità dei Servizi, Michele Giordano – è quello di garantire la trasparenza dei nostri atti amministrativi è di accorciare le distanze che separano i cittadini dalle Istituzioni. Attraverso il coinvolgimento del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti renderemo effettivo il concetto di partecipazione alla vita democratica della Cosa pubblica. Questa occasione, infatti, offre la possibilità di aprire un percorso di partecipazione per rinnovare la relazione tra politica, istituzioni e persone e rispondere al desiderio dei cittadini di essere protagonisti nelle scelte”.
Il programma triennale per la trasparenza e l’integrità verrà aggiornato dall’amministrazione comunale di Lecce e condiviso dai cittadini che potranno verificarne puntualmente e costantemente lo stato di attuazione attraverso il sito di Palazzo Carafa. Con questi provvedimenti il Comune di Lecce si adegua di fatto alla Riforma Brunetta. 
La delibera approvata oggi in giunta, una volta presa in esame dalle associazioni rappresentate nel Consiglio Nazionale dei Consumatori, passerà al vaglio del Consiglio comunale di Lecce

CONDIVIDI