L’opposizione ha fatto mancare il numero legale in Commissione servizi sociali quando, ancora una volta, la maggioranza ha tentato di far passare una modifica del regolamento dell’Istituzione dei Servizi Sociali, che prevedeva l’introduzione del gettone di presenza per i componenti del Consiglio di Amministrazione.

È già grave, a nostro parere, che sia ancora in piedi questo carrozzone inutile che, per di più, espropria l’Amministrazione comunale di una delle sue funzioni fondamentali. È ancor più grave che in barba a quanto stabilito dallo stesso Tremonti, che considera il ruolo ricoperto negli organi di questo ente una carica esclusivamente onorifica, si perseveri nel tentativo di distribuire prebende per mezzo di esso.
Siamo di fronte all’ennesimo tentativo di sperperare denaro pubblico per mere finalità politiche, senza alcun reale beneficio per quelle fasce di popolazione che versano in condizioni di difficoltà, quella che dovrebbe essere l’unica finalità della gestione dei Servizi Sociali. Un tentativo che anche questa volta siamo riusciti a scongiurare.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 3 =