L’On. Pierfelice Zazzera (IDV) ha reso noto di aver depositato un’interrogazione parlamentare sul misterioso arresto di un nostro connazionale negli Emirati Arabi Uniti, avvenuto a dicembre. “La questione dell’arresto di quest’uomo – spiega Zazzera – è piuttosto anomala, e non deve passare inosservata.

Si tratta di un poliziotto di origine pugliese, che dopo un periodo di vacanza trascorso a Dubai, è stato fermato all’aeroporto arabo perché nella sua valigia sono stati trovati alcuni farmaci usati per alleviare fenomeni depressivi. Per le leggi degli Emirati Arabi il possesso di tali medicinali costituisce reato, punibile da quattro anni fino all’ergastolo. Non voglio poi nemmeno considerare l’ipotesi della pena di morte. Con l’accusa di possesso di sostanze stupefacenti, è stato tradotto in carcere ove ancora è costretto.  Ci sono poche informazioni sulla vicenda, e risulta difficile persino sapere il nome della persona detenuta da parte della Farnesina. Gli ambasciatori italiani a Dubai hanno fatto sapere che l’uomo per ora è in buone condizioni fisiche, ma la sua situazione giudiziaria non è chiara e i familiari si trovano in un profondo stato d’angoscia. Intanto però prosegue la detenzione di un nostro connazionale in una nazione i cui diritti umani non sono sempre rispettati. Amnesty International e Human Rights Watch hanno più volte denunciato la violazione dei diritti umani nelle carceri saudite. Human Rights Watch ha dichiarato che il sistema legislativo saudita “non riesce a dare le garanzie minime nei processi e dà la possibilità a individui potenti di maneggiare il sistema a loro vantaggio. Per questo – conclude Zazzera – ho chiesto al Ministro Frattini di adoperarsi per il rimpatrio, anche al fine di garantire al nostro connazionale un eventuale processo davanti alla giustizia italiana.”

Poliziotto leccese arrestato in Dubai. E’ in carcere da oltre un mese

Il paradosso dell’agente arrestato in Dubai. Ora, gli ansiolitici gli vengono somministrati per terapia

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci − due =