La regione Puglia è seduta su una miniera d’oro. Con questa metafora l’assessore al turismo Silvia Godelli ha concluso in mattinata la presentazione della prima guida del turismo congressuale pugliese, frutto del progetto interregionale (finanziato con la legge 135 del 2001) che raccoglie i risultati

dell’indagine conoscitiva e di mappatura svolta dalla Regione Puglia in collaborazione con le cinque Apt (Lecce soggetto attuatore), Università del Salento, Confesercenti e Assoturismo Puglia. Un censimento parziale delle strutture operanti sul territorio, un primo step che si concluderà nei prossimi anni con l’aggiornamento e il completamento della mappatura regionale. “Oggi presentiamo un pezzetto di prodotto che cambia radicalmente la prospettiva – ha detto la Godelli – perché promuovere nuove mete e nuovi servizi di qualità, inseriti in proposte che possano sostenere gli organizzatori di convegni e congressi, costituisce parte integrante della strategia promozionale della regione Puglia”. Un punto di partenza dunque la guida, per avviare e costruire le basi per un vero e proprio turismo congressuale pugliese, tenendo conto che “una buona integrazione tra qualità dei servizi offerti e attrattività dei territori è fondamentale perché la Puglia possa competere veramente nel mondo del turismo congressuale”. Laddove il prodotto non solo è la guida presentata questa mattina, ma anche il turismo congressuale vero e proprio, che per la Godelli deve essere “un prodotto buono, ben presentato, conosciuto e raggiungibile”.
I criteri attraverso i quali la pubblicazione ha selezionato le strutture a vocazione congressuale presenti sul territorio pugliese (su 243 questionari inviati, solamente 63 strutture sono state ritenute idonee) sono riferiti ai rigidi parametri utilizzati anche dall’Osservatorio turistico regionale.
“I criteri utilizzati – ha sottolineato ancora l’assessore – sono diventati ormai standard qualitativi di riferimento imprescindibile per la costruzione di un Sistema turistico congressuale pugliese”.
Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Francesco Giaccari (docente Università del Salento), Massimo Rota (presidente regionale Assoturismo/Confesercenti), Stefania Mandurino (commissaria Azienda di promozione turistica di Lecce) e Marco Biamonti (editore di Ediman, tra le più autorevoli fonti di informazione nella meeting industry italiana).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 + otto =