“Tuteleremo gli interessi della Puglia fino in fondo, ma non cadremo nella trappola della rissa mediatica in cui la Lega vuole portarci attraverso la sua emittente Radio Padania per farci passare da depredati a predoni.

Il direttore Cesare Bossetti dia prova di serietà e venga a confrontarsi  in un pubblico dibattito per spiegare le ragioni della Lega e i nuovi tentativi di colonizzazione del sud camuffati da riforma federalista”. Lo ha detto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, commentando la notizia dell’appropriazione, da parte di radio Padania, di frequenze di proprietà del Gruppo Mixer Media.
“Avevamo salutato con favore la presenza di Radio Padania nel Salento – ha continuato il capogruppo Udc – salvo poi scoprire che si tratta dell’ennesimo scippo ai danni del nostro territorio. Avevamo anche chiesto al direttore Bossetti di aprire un canale di dialogo attraverso l’emittente leghista, convinti che solo dal dibattito civile possano nascere vantaggi per entrambi i territori. Scopriamo, senza grande meraviglia, che il lupo perde il pelo ma non il vizio e che qualche esponente leghista pensa ancora di trovare nel sud del Paese gli indigeni con l’anello al naso. Sbaglia. E questa volta la storia seguirà un nuovo corso. La Puglia reagirà con forza a tutela dei propri interessi, a difesa del suo territorio e della sua dignità, innalzando barriere a tutti i livelli”.
“Radio Padania restituisca il maltolto, faccia atto di penitenza e venga in Puglia per confrontarsi – ha concluso Salvatore Negro – Non saremo noi a smentire la millenaria tradizione dell’accoglienza e dell’ospitalità delle genti pugliesi, figlie della civiltà greca e messapica. Invitiamo sin da ora il Gruppo Mixer Media a farsi promotore di un dibattito televisivo per ospitare il direttore di Radio Padania Cesare Bossetti, gettando in tal modo le basi per un confronto civile ed aperto da cui non possono che nascere nuovi input per lo sviluppo economico e culturale dei territori del Nord e del Sud. Certi della disponibilità del Gruppo Mixer Media, invitiamo il direttore leghista Bossetti ad accogliere l’invito, dando prova di buon senso e civiltà”.