Questa mattina gli agenti della Squadra Mobile di Lecce insieme ai colleghi di Brindisi, al termine di una complessa ed articolata attività investigativa, hanno arrestato S.G. minorenne di 17 anni di Brindisi, in esecuzione del provvedimento cautelare del collocamento presso la Comunità Pubblica

 

per i Minori di Lecce, emesso dal GIP presso il Tribunale per i Minorenni di Lecce. Il minorenne è ritenuto responsabile, in concorso con altro soggetto, al momento irreperibile per analogo provvedimento cautelare, emesso dal GIP presso il Tribunale di Lecce, dei reati di rapina aggravata dall’uso delle armi (pistola), sequestro di persona, lesioni gravi, detenzione e porto illegale di arma comune da sparo. La rapina contestata ai due autori era stata compiuta il 30.11.2010  presso “Gioielleria Riviere”.

Nel corso della grave azione delittuosa, la proprietaria veniva brutalmente aggredita tanto che gli autori  la immobilizzavano, bloccandole mani e piedi con fascette in plastica ed asportavano dalla cassaforte numerosi gioielli per un valore di oltre 300.000,00€.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 4 =