Appuntamento domani, mercoledì 5 gennaio 2011 alle ore 18, presso le Officine Cantelmo  a Lecce, con l’ultimo e più atteso incontro della sezione libri della rassegna “Salento d’Inverno”,  organizzata dall’assessorato alla cultura della Provincia di Lecce.
Pedrag Matvejevic presenterà “Pane Nostro” pubblicato in Italia da Garzanti.  Ad accogliere l’autore la vicepresidente e assessore alla Cultura e della Provincia di Lecce Simona Manca.

<<Siamo onorati – dichiara Simona Manca – di poter ospitare nel Salento uno scrittore e un intellettuale come Pedrag Matvejevic. La sua vita e le sue opere sono il riflesso della storia recente dell’Europa, delle sue contraddizioni, costate tragedie e sofferenze indicibili per i suoi popoli, ma anche delle sue promesse di pace, stabilità, benessere>>.
Matvejevic ha una assidua e lunga frequentazione con il Salento per il tramite dell’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce. Conosciuto in Italia soprattutto per “Breviario Mediterraneo”  – tradotto in 23 lingue – e “Mondo ex”, due libri che hanno profondamente modificato il nostro modo di guardare al mediterraneo e ai Paesi dell’est, Matvejevic porta nella sua scrittura l’eco della sua terra la ex Yugoslavia e del suo esilio in Francia e in Italia..
“Pane Nostro” è il frutto di vent’anni di lavoro e racconta una grande storia, quella del pane. Una storia ricca di poesia, d’arte e di fede. Sulle rive del Mediterraneo, dalla Mesopotamia alle tavole del mondo intero, il pane è stato il sigillo della cultura. Raccontando questa storia sul pane, Matvejevic ci parla di Dio e degli uomini, della storia e dell’antropologia, della fame e della ricchezza, della guerra e della pace.

Il libro è arricchito da una profonda introduzione di Enzo Bianchi e da una preziosa postfazione di Erri De Luca che scrive: “Il pane è la manna della terra. Pedrag Matvejevic narra il grandioso vagabondaggio del grano, la lunga selezione e specializzazione trasmessa dalle generazioni.”
La presentazione di “Pane Nostro” sarà seguita dalla proiezione del documentario Rai “Mediterraneo una Nuova Frontiera”, ispirato proprio all’opera di Matvejevic. Il documentario è girato in gran parte nel Salento con il coinvolgimento delle comunità di immigrati. La proiezione, che vedrà la presenza del regista Maurizio Panici, si svolge nell’ambito del “Capodanno dei Popoli”, organizzato dall’assessorato alle Politiche Giovanili, Pace e Cooperazione della Provincia di Lecce e si avvale della collaborazione dell’associazione “Spaziocinema” di Lecce.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × tre =