Foto Andrea StellaIl presidente Vasco Errani ha convocato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per domani, giovedì 20 gennaio, alle ore 10.00 in via Parigi 11, a Roma, per esaminare le questioni all’ordine del giorno della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Regioni che il Ministro Raffaele Fitto

ha convocato rispettivamente alle 16.00 e alle 16.30 dello stesso giorno a Palazzo Cornaro, in via della Stamperia 8. La Conferenza delle Regioni toccherà anche altri argomenti. In tema di affari finanziari sarà valutata la posizione da rappresentare alla Commissione Bilancio della Camera dei Deputati – nel corso dell’audizione che si terrà alle ore 14.00 presso l’Aula della Commissione stessa, Piazza del Parlamento, 24 – riguardo alla proposta relativa alle “Modifiche alla legge 31 dicembre 2009, n. 196, conseguenti alle nuove regole adottate dall’Unione Europea in materia di coordinamento delle politiche economiche degli Stati membri”. Sarà poi esaminato il progetto di parere di prospettiva del Comitato delle Regioni su “Futuro del Fondo Sociale Post 2013”. In materia di sanità la Conferenza si dovrà confrontare su un documento relativo alle criticità del Centro Nazionale Trapianti e del Centro Nazionale Sangue e sulle proposte di emendamenti al Decreto Legge 29 dicembre 2010, n. 225 “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e di interventi urgenti in materia tributaria e di sostegno alle imprese e alle famiglie”. Si avvia poi il confronto interregionale con una informativa in merito alla proposta di riparto tra le Regioni delle disponibilità finanziarie per il Servizio Sanitario Nazionale per l’anno 2011. Sul fronte delle Politiche sociali la Conferenza ascolterà poi una informativa del coordinatore sullo stato dei lavori in relazione alla definizione, con il Governo, dei Livelli Essenziali delle Prestazioni (LEP). All’ordine del giorno, infine, anche la bozza di accordo tra lo Stato e le Regioni a statuto ordinario in materia di controlli ispettivi; la proroga termini per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale con gara; l’attuazione dell’articolo della L. 25/2010 relativa a criteri e modalità di affidamento delle concessioni di beni demaniali marittimi con finalità turistico-ricreative.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 − uno =