”La famiglia Scazzi smentisce la circostanza che Valentino Castriota sia stato mai portavoce della stessa famiglia”. Lo riferisce uno dei legali dei familiari di Sarah Scazzi, l’avv.Walter Biscotti, all’indomani dell’arresto dell’uomo – nativo di Trepuzzi e residente a Roma – con l’accusa di truffa e millantato credito

 

nell’ambito di un’inchiesta della Procura della capitale su finte assunzioni presso la Marina militare, di cui danno notizia alcuni quotidiani pugliesi.

A Castriota e’ stata notificata dai carabinieri un’ordinanza di custodia cautelare del gip del Tribunale di Roma Giovanni Ariolli su richiesta del pm Ilaria Calo’. L’uomo, a quanto riportato dai giornali, e’ accusato di aver millantato conoscenze nelle forze armate per garantire, in cambio di soldi, la ferma prolungata a otto militari in congedo illimitato. Per alcuni giorni dopo la scomparsa della quindicenne di Avetrana Castriota fu riconosciuto, e trattato, dai giornalisti come portavoce della famiglia Scazzi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 + 7 =