Nell’ambito delle iniziative di contrasto al cosiddetto “sommerso d’azienda”, ovvero nei confronti di soggetti completamente sconosciuti al Fisco, le Fiamme Gialle Leccesi hanno individuato un imprenditore operante nella commercializzazione di libri e cancelleria che, negli ultimi 3 anni, ha sistematicamente omesso la presentazione della dichiarazione dei redditi e il versamento delle imposte dovute.

L’imprenditore, dopo aver cessato l’attività nel 2007, ha continuato ad esercitare l’attività d’impresa come se nulla fosse. In sostanza, ottemperava regolarmente all’obbligo di fatturazione, ma ometteva successivamente di presentare le dichiarazioni ai fini fiscali e non provvedeva ad alcun versamento sia dell’Iva che dell’imposta sui redditi.

Le attività ispettive, quindi, si sono concentrate nella ricostruzione del volume d’affari conseguito mediante questionari, controlli incrociati ed attraverso riscontri dell’Anagrafe Tributaria.

Il servizio si è concluso con la segnalazione agli Uffici Finanziari di circa 13 mila euro di base imponibile sottratta a tassazione, nonché con la proposta di recupero dell’IVA evasa pari a circa 3 mila euro.

CONDIVIDI