“Non possiamo permetterci di non coltivare la memoria. Non possiamo permetterci di non raccontare cosa e’ accaduto in quei mattatoi che erano i lager e sui quei carri piombati che anche dal nostro Paese sono partiti”. E’ quanto afferma Sinistra ecologia liberta’, con le parole del presidente

nazionale Nichi Vendola, nel Giorno della Memoria. Vendola aggiunge: “Abbiamo il dovere di ricostruire la consapevolezza che nel punto piu’ alto della modernita’ del ‘900, nella realta’ piu’ avanzata di allora come la Germania, e’ potuto accadere che si teorizzasse e si mettesse in pratica, con le complicita’ che in Italia furono offerte dal fascismo, lo sterminio di milioni di esseri umani. In una fase della vita del nostro continente e del nostro Paese, in cui l’intolleranza, la xenofobia, gli atti di sopraffazione verso il piu’ debole e il diverso aumentano, in un’epoca in cui vediamo risorgere i fantasmi dell’antisemitismo e’ ancor piu’ necessario evitare zone d’ombra e di ambiguita’, per impedire che tutto cio’ che e’ avvenuto possa riprodursi”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.