Con il convegno regionale  “Sport in progress – La Regione gioca in squadra”, in programma sabato 22 gennaio, dalle 9, nell’Aula Magna “Attilio Alto” del Politecnico di Bari, il mondo dello sport pugliese chiude i suoi stati generali.

E lo fa presentando i risultati del ciclo di incontri  “Sport in Progress: seminari partecipati per la programmazione delle Politiche Sportive in Puglia”, voluto dall’assessora regionale allo Sport, Maria Campese, svoltosi a dicembre scorso, in collaborazione con il Coni, nelle sei province.
Il convegno regionale rappresenterà l’occasione per pianificare le azioni da sviluppare nella riprogrammazione del Piano Regionale dello Sport 2011-2013 anche attraverso il confronto con i massimi esponenti nazionali del mondo sportivo e le sollecitazioni di rappresentanti istituzionali regionali a vario titolo impegnati sulla materia.
Al convegno interverranno, tra gli altri, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, il vice presidente nazionale del Coni Riccardo Agabbio, il presidente nazionale del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, l’atleta paralimpica Giusy Versace (campionessa nazionale dei 100 metri), il presidente del Coni Puglia Elio Sannicandro. Chiuderà i lavori l’assessora regionale allo Sport Maria Campese. Seguirà la premiazione di atleti pugliesi distintisi in varie discipline sportive.
“L’evento sarà l’occasione – spiega l’assessora Campese – per condividere gli interventi e i fabbisogni formativi e strutturali dei singoli attori territoriali e predisporre azioni finalizzate al concreto miglioramento qualitativo e quantitativo del patrimonio sportivo regionale. Obiettivo importante da raggiungere, infatti, è l’ampliamento e la diversificazione dell’offerta di attività sportive con particolare attenzione verso quegli ‘sport minori’ spesso diffusi tra la popolazione e con solide tradizioni sul territorio. Il convegno è l’occasione – conclude l’assessora – per condividere il percorso che si intende promuovere per garantire che le attività sportive siano programmate davvero in favore di tutte e di tutti”.