“La civiltà non ha solo a che vedere con le cose materiali ma con gli invisibili legami che legano una cosa a un’altra”. (Antoine de Saint – Exupery).

Proprio quando la Rete sembrava aver messo in crisi autori e, principalmente editori, mettendo a disposizione di tutti ogni tipo di opera, ecco che dalla stessa Rete giunge la possibilità, sempre per tutti, naturalmente, di un web che funge da editore.

Chiunque abbia una vena più o meno poetica può oggi trovare uno spazio personale su Internet in quanto molti siti, infatti, offrono la possibilità, alcuni gratis altri a pagamento, di farsi conoscere  pubblicando un proprio scritto, un libro, una poesia od anche semplicemente un racconto, senza per questo avere un vero e proprio editore.

Grosse opportunità, dunque, poiché su Internet, raggiungibile sempre ed ovunque, si parte tutti alla pari. Molti di questi siti pubblicano infatti, senza passaggi intermedi, opere di noti professionisti o di sconosciuti dilettanti  che desiderano proporsi al grande pubblico della Rete e mettersi così in discussione.

E’ necessario ovviamente creare il proprio documento in Acrobat, inviare il file zippato ed iscriversi come autore. Questo è senza dubbio un primo passo per diventare un eventuale scrittore o per, sondando i risultati, mettersi l’animo in pace!

Si tenga presente che ci sono diversi siti specializzati: dalla poesia alla narrativa, dal cinema ai videogiochi, dai racconti horror alla letteratura scanzonata, né mancano le segnalazioni dei concorsi letterari.

“Considerare” e diffondere la letteratura ed il sapere scritto come un bene comune da mettere a disposizione di tutti è il compito di quanti (autori, editori, bibliotecari, librai, insegnanti… lettori) nella società dell’informazione, “ hanno voce in capitolo!”

Ogni tempo, si sa, è caratterizzato dai suoi mezzi di diffusione; da oggi, allora, tutti scrittori e, per gli altri, ( i non addetti ai lavori)… buona lettura!

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 − 11 =