marijuana NardòContinua senza sosta la guerra agli spacciatori salentini, in tre sono finiti in manette nella serata di ieri. Il primo arresto è avvenuto a Cursi, dove i carabinieri di Maglie hanno messo le manette a Cosimo Treglia, 48enne, sottoposto all’obbligo di dimora.

Durante una perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto: una busta contenente 86 grammi di marijuana, una piantina di marijuana, 4 involucri in carta stagnola contenti complessivamente 4,4 grammi di hashish, 3 involucri con altri 4 grammi di marijuana e un bilancino di precisione. Per il 48enne si sono perciò aperte le porte del carcere leccese di Borgo San Nicola.

Nella stessa circostanza è stato denunciato un 40enne, in quanto sorpreso all’ uscita dell’abitazione del Treglia in possesso di 2 involucri in carta stagnola contenenti marijuana.

Sempre nella serata di ieri i carabinieri hanno arrestato due altre persone, accusate di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di Giorgio Pranzo, 21enne di Nardò, e Matteo Esposito, 20 anni di Copertino. L’episodio è avvenuto mentre i carabinieri erano impegnati in un giro di perlustrazione e hanno sorpreso i due giovani che, a bordo di una autovettura, posteggiati in una zona periferica della citta’, al sopraggiungere dei militari, hanno cercavato di disfarsi di due involucri nascondendoli sotto l’auto. A quel punto i carabinieri recuperavano i due involucri contenenti entrambi un etto di marijuana.Nel corso dell’operazione sono anche stati sequestrati: 200 euro in contante, due bilancini di precisione e del nastro adesivo. Così anche per i due giovani si aprivano le celle di Borgo San Nicola.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 3 =