Presieduto dal consigliere comunale, prof. Wojtek Pankiewicz, si è riunito il coordinamento cittadino del Centro Moderato – Partito della Nazione.
Il coordinamento, oltre che sui temi della politica cittadina, si è soffermato, in particolare, sul grave turbamento

dell’opinione pubblica nazionale in seguito al cosiddetto caso Ruby. Si è sottolineata la necessità di salvaguardare la dignità, la reputazione e l’immagine dell’Italia seriamente compromesse in campo internazionale. Ciò passa attraverso il chiarimento della vicenda nelle competenti sedi giudiziarie. Quindi collaborando con la Magistratura e non combattendola. Altro aspetto importante, è stato rilevato, sono i modelli e i valori negativi che si trasmettono alle giovani generazioni. Chi ricopre incarichi istituzionali, perchè è stato votato e ha ricevuto l’investitura da parte del popolo, ha l’obbligo della coerenza tra vita privata e vita pubblica, che non possono esser scisse. Alla base dei comportamenti deve esserci sempre il rispetto dell’etica e dei valori costituzionali.
L’Udc ha a cuore le sorti del Paese e si rende interprete del crescente malumore della gente, in un momento in cui, tra l’altro, la società italiana è gravata da pesanti problemi. Lo sta dimostrando con il suo impegno il presidente Casini. Sia col suo invito a Berlusconi a fare “un passo indietro”, sia con le sue esortazioni a “non fare guerre contro i giudici” e a “non calpestare lo Stato di diritto”. Piena solidarietà e sostegno sono stati, perciò, unanimemente espressi al presidente Casini con l’invito a continuare su questa linea.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno + 15 =