Ha avuto inizio mercoledi 16 febbraio 2011 il road show del progetto Andare a Quel Paese, il progetto promosso dal CTS Centro Turistico Studentesco e Giovanile in partnership con la Provincia di lecce Assessorato alle politiche Giovanili.

Andare a Quel Paese ha lo scopo di promuovere il viaggio quale strumento di apertura alla tolleranza, al dialogo interculturale al rispetto e alla pacifica convivenza tra diverse culture. Il viaggio quindi, visto non solo come strumento di spostamento da un luogo all’altro; basta poco per rendersi conto che ogni strada che si percorre, ogni volto che si incontra e ogni cibo che si assapora contribuisce ad ampliare i propri orizzonti conoscitivi.
La seconda fase del progetto vede Lecce come punto di partenza di un tour lungo 70 giorni, durante i quali un camper personalizzato compirà il giro delle università e di altri luoghi di aggregazione dei giovani nelle città di Lecce, Napoli, Roma, Firenze, Milano, Bologna, Torino, con l’obiettivo di promuovere tra gli studenti il turismo, gli scambi culturali e il viaggio come occasione di incontro tra culture e strumento di pace.
Il camper sarà presente in ciascuna città almeno per due volte per far conoscere le attività via via realizzate e promuovere un ampia partecipazione dei ragazzi.
I responsabili locali delle attività allestiranno nelle università l’infopoint del viaggiatore, dove forniranno informazioni e materiale documentale sul turismo giovanile, sugli scambi culturali, sulle iniziative educational destinate agli universitari. In particolare, verranno distribuiti depliant che, oltre a illustrare gli obiettivi e le attività del progetto, metteranno in evidenza gli atteggiamenti e i comportamenti corretti da adottare nei confronti di persone, culture, ambiente dei luoghi visitati, stimolando l’adesione dei giovani a questi principi.
Saranno inoltre distribuiti i coupon che daranno diritto a ritirare gratuitamente la Carta Internazionale dello Studente e la relativa Guida.
Durante la tappa salentina gli animatori del progetto hanno allestito in questi giorni un piccolo set dove realizzare delle video interviste per mezzo delle quali ragazzi saranno invitati a raccontare la loro esperienza di viaggio. Le interviste saranno quindi inserite nella community  iogiro.com, dove gli utenti potranno esprimere i propri commenti ed il proprio punto di vista.
Digitale o con i propri telefonini. Le “video impronte” saranno via via uploadate in uno spazio dedicato alla community dove tutti gli utenti potranno esprimere la loro sensazione attraverso un voting on line.
Una giuria composta da personale della redazione della community e del CTS individuerà i vincitori che avranno l’opportunità di effettuare un viaggio all’estero con un programma educational.
Gli operatori del camper, inoltre, hanno distribuito un questionario per sondare il punto di vista del ragazzi su alcuni temi di attualità legati agli obiettivi del progetto e indagare la loro conoscenza delle tematiche del turismo responsabile.
I risultati dell’indagine conoscitiva verranno diffusi attraverso la community, il sito del progetto e di CTS e degli altri soggetti che sostengono l’iniziativa.
Per i ragazzi di età compresa tra i 25 e i 30 anni è previsto  un aperitivo interculturale “i sensi del viaggiatore” che si terrà presso la sede del CTS  Lecce dalle ore 18 alle ore 20 di Giovedi 17 febbraio.
La programmazione di febbraio sarà ripetuta durante la seconda tappa del camper a Lecce, 15-17 marzo 2011, con l’aggiunta di un grande evento conclusivo che coinvolgerà cinquecento giovani salentini  in una suggestiva e multietnica serata musicale.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 − 6 =