“È vero, occorre aprire il sistema delle alleanze, per rendere la proposta politica del centrodestra ancora più forte e coerente con la sua tradizione, la sua storia e le sue radici comuni.” Lo dichiara il Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone.

“È innegabile che il PDL ha la capacità di intraprendere in questo senso strade che possono essere condivise da tante forze politiche vicine e affini ai percorsi programmatici del centrodestra. Ma è anche vero che la partita della chiarezza, della coerenza è una partita da non perdere e da giocare tutti insieme.
Il Popolo della Libertà, anche nella mia esperienza alla guida della Provincia di Lecce, non ha mai opposto chiusure nette o preconcette nei confronti di IO SUD come dell’UDC, formazioni che tante volte ho invitato al confronto costruttivo e sereno per il miglioramento di provvedimenti poi apprezzati in Consiglio Provinciale anche dalle forze di minoranza.
Giusto dunque, come ho avuto modo di apprezzare dalle dichiarazioni odierne del Ministro delle Regioni Raffaele Fitto, aprire alla collaborazione ed alla << possibile >> alleanza programmatica con le forze che vorranno interagire costruttivamente con il PDL.
Occorre però riaprire questo cantiere politico di dialogo e condivisione sulle solide fondamenta della coerenza e della chiarezza politica, riannodando il filo interrotto con la campagna elettorale delle Provinciali 2009, quando IO SUD e UDC scesero in campo come 3° alternativa contrapposta alla nostra proposta poi risultata vincente.
Si corse allora il rischio di far perdere al centrodestra l’occasione propizia per governare la Provincia di Lecce dopo 15 anni di amministrazioni di centrosinistra. Un’occasione persa ancora dopo, con le Regionali e la mancata condivisione di una candidatura vincente.
Ora il centrodestra ha i tempi, le intelligenze politiche e gli esponenti autorevoli per evitare ulteriori frammentazioni.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto − undici =