E’ stato arrestato nella tarda serata di ieri Marco Calò, 35enne di Lecce, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo si aggirava con un veicolo non autorizzato nelle vie di Gallipoli, attirando l’attenzione dei carabinieri del posto.

Fermato e sottoposto a perquisizione, Calò avrebbe mostrato da subito segni di nervosismo e di agitazione che sono risultati sospetti alle forze dell’ordine.

 

Nel veicolo non è stato trovato nulla di compromettente ma il comportamento dell’uomo ha fatto intuire che nascondesse qualcosa. I carabinieri hanno così costretto Calò alla perquisizione domiciliare, nel suo appartamento di Lecce e qui sono stati rinvenuti due involucri nascosti in un marsupio, contenenti in tutto 10 grammi di cocaina; in un armadio invece, i carabinieri hanno trovato mezzo grammo di hashish, assieme a del materiale per il confezionamento della droga e ad un bilancino di precisione.

Calò è stato immediatamente arrestato e condotto nel carcere di Borgo San Nicola a Lecce e deve ora rispondere alle autorità dell’accusa di spaccio e detenzione.

L’arresto di Calò è il risultato di un controllo a tappeto che le forze dell’ordine hanno intensificato soprattutto nei giorni del fine settimana, quando Gallipoli diventa meta per la gran parte dei giovani e fonte di guadagno per gli spacciatori.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.