Uno dei due rapinatori cade dopo il cedimento della controsoffittaura al momento della loro irruzione nella banca ma il colpo viene portato ugualmente a termine con un bottino piuttosto sostanzioso. E’ accaduto questo pomeriggio nella filiale del Banco di Napoli, in via Trento e Trieste a Maglie, in provincia di Lecce.

Verso le 13,50 due malviventi, con il viso coperto dai passamontagna neri, sono entrati nei locali mediante un finestrino al quale in precedenza avevano divelto le grate in ferro. Durante l’intrusione hanno provocato il cedimento del controsoffitto in cartongesso sottostante. Uno dei rapinatori e’ caduto in malo modo sul pavimento ma il complice, armato di pistola, e’ rimasto calmo e ha ordinato al dipendente, che stava depositando l’importo di 25 mila euro derivante dalle operazioni di cassa, di stare fermo perche’ in questo modo non sarebbe accaduto nulla di grave. Dopo aver prelevato la somma che era stata appoggiata su un mobile vicino alla cassaforte, si e’ impossessato di altri 130 mila euro destinati al ripristino della Cassa Bancomat dall’interno della cassaforte che era aperta. Alla fine i due si sono allontanati utilizzando lo stesso percorso fatto in precedenza. Entrambi vestivano abiti scuri e guanti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × 5 =