Non c’è più tempo da perdere per la Regionale 8 – afferma l’on. Teresa Bellanova –  quelle 200 famiglie non possono più aspettare. La situazione è a dir poco assurda perché sono ormai due anni che è tutto pronto, ma quei lavoratori che aspettano soltanto di poter cominciare a lavorare stanno per perdere anche l’ultima ancora di salvezza, la cassa integrazione in deroga che scadrà a fine marzo.

Sono stati superati già da tempo tutti gli ostacoli burocratici, ci sono tutte le deliberazioni dal CIPE fino ai Comuni interessati, passando per Regione e Tribunali. Questa volta sono tutti d’accordo, Istituzioni, Sindacati, imprenditori, ma il Governo si rifiuta ancora di trasferire i fondi. E nel frattempo 200 famiglie sono ad un passo dalla disperazione ed il Salento aspetta ancora la sua strada.
Nei prossimi giorni presenterò un interrogazione parlamentare per capire quali siano i motivi che impediscono al Governo di adempiere ai suoi obblighi rispetto a questa vicenda. Quel che è certo è che più passa il tempo e più si fa largo il sospetto che anche questi soldi, già deliberati, siano in realtà stati “rapinati” al Salento ed al mezzogiorno. Ora basta con questo trionfo della logorrea su fantomatici piani e banche per il Sud, e tante altre prese in giro del genere. Queste 200 famiglie, il Salento ed il Paese intero, hanno bisogno di lavoro e infrastrutture, non della solita  inutile pioggia di chiacchiere.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + tredici =