Sostanzialmente dedicata ai giovanissimi, prendendo spunto dalla tradizione che indica il giovedì 17 febbraio come “dei pazzi”, il primo fine settimana del Carnevale di Putignano mette in fila una serie di proposte di grande forza. Quattro ingredienti per dare il senso della sfida: EMMA DANTE, APRỀS LA CLASSE, PUNTI IN ESPANSIONE e naturalmente il PRIMO CORSO MASCHERATO. Ma l’offerta è molto, molto più ampia.

Mercoledì 16 febbraio

ore 18,30
Sala Margherita
Intervista a EMMA DANTE
un libro di Titti De Simone
presentazione con l’autrice condotta da Nicola Viesti

ore 20,30
Sala Margherita
ANASTASIA, GENOVEFFA E CENERENTOLA
uno spettacolo teatrale di Emma Dante
con Italia Carroccio, Claudia Benassi, Onofrio Zummo, Valentina Chi Ribella
in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese

Emma Dante, attrice, regista e drammaturga, è considerata fra le rivelazioni più autorevoli dello scenario contemporaneo. Artefice di un teatro intimo e viscerale, raccontato in una lingua siciliana atavica e sanguigna, ha conquistato il consenso della critica internazionale dopo una lunga gavetta iniziata alla scuola di Arte Drammatica di Roma, arrivando a inaugurare la stagione 2009-10 del Teatro alla Scala di Milano con la Carmen di Bizet – direzione di Daniel Barenboim. Tanti i riconoscimenti raccolti nel corso degli anni: Premio Lo Straniero come giovane regista emergente (2001), Premio Ubu con lo spettacolo “mPalermu” come novità italiana (2002), Premio Ubu con lo spettacolo “Carnezzeria” (2003), Premio Gassman come migliore regista italiana (2004), Premio della Critica (Ass. Naz. Critici del Teatro) per la drammaturgia e la regia, Premio Donnadiscena (2004), Premio Golden Graal (2005), Premio Vittorini e Premio super Vittorini per il romanzo “Via Castellana Bandiera” (2009), Premio Sinopoli per la cultura (2010). Nel libro “Intervista a Emma Dante” – Navarra editore, la giornalista Titti De Simone fa emergere il rapporto controverso fra il teatro e le origini dell’artista: un prezioso manifesto di passione civile e di impegno culturale. Nella favola per bambini e adulti “Anastasia, Genoveffa e Cenerentola”, invece, tutto è giocato tra il dentro e il fuori di un paravento che definisce i luoghi dove si svolge l’azione. Ciò che non si vede è magico, ciò che è alla portata degli occhi è invece reale. Due le morali: bisogna essere la stessa persona sia dentro che fuori dalle mura di casa, con una coerenza costante e duratura, senza vergogna delle proprie radici e della propria identità; i cattivi non devono diventare eroi né tanto meno possono rimanere impuniti.

Giovedì 17 febbraio dei pazzi

ore 10,00
Sala Margherita
ANASTASIA, GENOVEFFA E CENERENTOLA replica

ore 21,00
Palestra Stefano da Putignano
APRÈS LA CLASSE in concerto
In collaborazione con BASSCULTURE e IMAKE
ingresso gratuito sino ad esaurimento posti
Prima il lavoro discografico “Après La Classe”. Poi il secondo cd “Un Numero” ed ancora un terzo album, “Luna Park”. Ora “Mammalitaliani”, non solo un disco ma anche la title track scritta insieme a Caparezza, amico di sempre e “complice” dell’intero progetto musicale della band salentina Après La Classe. L’album, su etichetta Sunnycola con distribuzione Universal Music, contiene tredici brani tra drum’n’bass, reggae, rock e canzone d’autore: nuove idee e nuove sonorità si mescolano all’esperienza live con diverse sperimentazioni elettroniche. Nei testi, la riflessione del momento storico in cui stiamo vivendo, dalla politica al sociale, alla fede, all’amore e all’arte intesa come musica. Il tour di “Mammalitaliani” è partito nel maggio scorso e giunge a Putignano con i suoi protagonisti: Cesko (voce, synth, chitarre), Puccia (voce, fisarmonica, tastiere), Combass (basso, cori), Rekkia (batteria). Premiata dall’Associazione “Super Club Live” come gruppo rivelazione nel 2005, la band vanta una lunga ed intensa attività live, ben 15 anni. Indimenticabile il concerto tenutosi nel 2006 a Sternatìa (Le) per il decennale dalla loro costituzione. In quell’occasione, ad avvicendarsi sul palco al loro fianco: i Sud Sound System, Caparezza e i Negramaro. Il gruppo è approdato di recente perfino negli States, ospite della “Hit Week”: durante la settimana dedicata alla promozione della musica italiana negli USA, tra New York e Los Angeles, insieme agli Après La Classe si sono esibiti musicisti del calibro di Elisa, Negrita, Giovanni Allevi, Roy Paci, Ludovico Einaudi.

Sabato 19 febbraio

ore 21,00
Piazza Plebiscito
Comune di Putignano – Assessorato alla Cultura
PUNTI IN ESPANSIONE in concerto
in collaborazione con la ProLoco di Putignano
Nel 2OO6 l’indipendente “Otium records” pubblica il disco d’esordio dal titolo “Una dialettica particolare”. Di prossima uscita (28 febbraio 2011) il secondo album: “Trentenni sofisticati”, su etichetta U.d.U. Records di Giancarlo Passarella con edizioni New Model Label di Govind Khurana. Dal folk al rock, dalla canzone d’autore fino al reggae e ai ritmi latini, la band propone un divertente “meltin’ pop”, facendo leva su testi irriverenti ed ironici, sognanti e narratori dei tempi reali. Dotato di una forte identità stilistica e caratterizzato dal contrasto di atmosfere acustiche ed elettriche, il gruppo è composto da: Francesco Mastrangelo (voce e chitarra acustica), Pepe Laterza (voce e mandolino), Fabio D’Agrosa (basso), Francesco Bianco (batteria), Gianni Pinto (chitarra elettrica). Il progetto PUNTInESPANSIONE nasce all’alba del 2002. Da allora, molti riconoscimenti e partecipazioni prestigiose: dal Premio Pigro (Ivan Graziani – 2008) alle audizioni nazionali del Premio De Andrè – Teatro Bolivar di Napoli 2010, dalla XIII “Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo – Bari 2008” a “Casa Sanremo Radio Kiss Kiss” – Festival di Sanremo 2009, fino all’apertura dei concerti di Teresa De Sio, Edoardo Bennato, Ellade Bandini e Agostino Marangolo, Gang, BandaBardò, Tonino Carotone, Paolo Belli e tanti altri.

Domenica 20 febbraio

ore 10,00
Fabbrica dei Giganti di Carta
L’USCITA DEI GIGANTI
Fabbrica, Estramurale e Piazza XX Settembre
LE PROVE DEI GRUPPI MASCHERATI
ZUMBA FUSS
bassa banda
FARINELLA PALADINO E IL TRULLO DELLE STORIE
Primo Teatro
WRITERS IN AZIONE
ma la festa è già iniziata?

Un momento di grande suggestione. Una fase spettacolare poco nota. Quest’anno l’uscita dei 7 carri allegorici dai capannoni (la Fabbrica dei Giganti) e il loro montaggio finale saranno messi in scena insieme a tutte quelle fasi preparatorie che investono gli altri ingredienti del carnevale. Il pubblico potrà seguire presso i laboratori della cartapesta e per le vie della città tutti i gruppi al lavoro e chi vorrà, mascherandosi, potrà integrarsi in questa macchina a colori. Sarà favorita la partecipazione al gioco di tutte le maschere libere, in modo che trovino spazio nel corteo. Non solo. In programma due performance: una teatrale in piazza XX Settembre, dedicata alla narrazione e ai burattini dello spettacolo per bambini “Farinella paladino e il trullo delle Storie”; l’altra creativa, durante la quale sui pannelli del cantiere del Teatro comunale (in fase di ristrutturazione) si compirà un attesissimo match fra appassionati giovani writers.

ore 16,00
CORSO MASCHERATO
una sfilata contro senso
che parte da via Castellana e si ferma su corso Umberto I
Dopo una pausa pranzo, magari da condividere, sarà il momento di animare il primo Corso Mascherato del 2011 che, partendo da via Castellana, percorrerà il “ring” cittadino in direzione porta Barsento, piazza Aldo Moro, corso Umberto I. Annunciata come “prima della prima”, la sfilata manterrà tutti gli ingredienti tradizionali e andrà man mano animandosi con le migliaia di maschere che la attraversano, le innumerevoli proposte che la compongono e soprattutto con le gigantesche macchine di cartapesta che la abitano. La festa, così, romperà il confine fra spettatore e spettacolo per tagliare i nastri di partenza del carnevale più longevo d’Europa.

ore 19,00/22,00
Piazza Aldo Moro – Corso
I MAGNIFICI SETTE
musica sotto i carri e ballo in maschera
conduce dj Calabritta
Luci puntate sui magnifici sette carri allegorici di prima categoria. In primo piano le allegorie satiriche, le articolazioni, i movimenti, i colori e la fattura delle mastodontiche macchine per incanti. L’invito è a mascherarsi e a ballare lungo il percorso, un palcoscenico per grandi e piccini che manterrà il ritmo della musica e del divertimento con la regia di dj Calabritta.

ore 20,00/24,00
Piazzetta Santa Maria
IL BALLO DI SAN VITO
una maratona di danze popolari
in collaborazione con Itinerari e sentieri
Porta di un territorio splendido come la Valle d’Itria, nota per il suo singolare passato industriale, Putignano dispone di uno dei centri storici più belli e intatti del territorio: scenario d’eccezione e compendio prezioso per chi deciderà di vivere la sua festa come tradizione popolare comanda. Avrà così inizio, nel suggestivo scenario del borgo antico, una travolgente maratona a suon di danze: pizzica pizzica, tammurriata, tarantella, quadriglia e tanto altro.