{youtube width=”400″ height=”300″}JBWeyFML2Xc{/youtube}

I cortometraggi sono il prodotto del cinema povero. Non del cinema scadente.

Ciò significa che pure con i limiti di assai scarse risorse accade che un film sia meritevole di essere diffuso. E l’autore, oggi, chiede almeno questo.

 

Per sostenere la diffusione del cinema povero il corrieresalentino.it apre ai filmaker e alle loro

opere uno spazio sul web.

Perdizione

Sinossi

Chi ha una mania la porta sempre con sé e riconosce chi la condivide.

A volte l’incontro tra queste due persone porta alla… PERDIZIONE.
Con il titolo “Perdizione” si vuole giocare con le due differenti accezioni di questa parola, intesa generalmente in senso etico, ma anche in senso materiale, come perdita  di oggetti, che possono essere dimenticati o rubati, per esempio quando le persone – come i due protagonisti del corto – sono troppo distratti dalla loro stessa mania.

scheda

Titolo originale: PERDIZIONE

Interpreti: ORNELLA DE MITRI  e  MARCELLO PANICO 
Soggetto: MAURIZIO MAZZOTTA e MARIRO’ SAVOIA
Sceneggiatura: MAURIZIO MAZZOTTA
Fotografia: DAVIDE FAGGIANO
Musica: Perdizione ( tango originale )  di  MASSIMO CERMOLA
Montaggio: DAVIDE FAGGIANO  e MAURIZIO MAZZOTTA
Suono: IVAN GENTILE
Durata: 11’

Regia: MAURIZIO MAZZOTTA

Produzione:  2 emme

note sul film

Realizzato nel 2006,  premio MIGLIORE IDEA COMICA all’Arzanohumorciak e finalista a La 25 ora. Nel 2007 finalista a  La Cittadella del corto; finalista a il Corto.it . Premio del pubblico come MIGLIORE AUTORE al Festival del Cinema Invisibile. Nel 2008 premio Corea MIGLIOR FILM nella sezione Danza e musica al Salento Film Festival.

Nel 2009 per un altro corto Cuore di mamma e per Perdizione è stato offerto al regista uno spazio su IMDb ( THE INTERNET MOVIE DATABASE, portale di cinema internazionale ).

Nel 2011 inserito come Fuori concorso al Festival di Berlino.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.