Sconfitta subita in rimonta e finale nervoso per il Lecce che torna da Catania a mani vuote. A fine gara arriva il commento del tecnico dei salentini Gigi De Canio: “Avevamo la gara in pugno, e’ un po’ colpa nostra ma abbiamo motivi per recriminare ma di questo non possiamo parlare

perche’ abbiamo promesso a Nicchi (il presidente dell’Aia) di non parlare mai dopo la partite degli arbitri. Altre lamentele? Sarebbe dire poco”.
L’allenatore materano del Lecce spiega poi il finale di partita che ha visto il centrocampista Giacomazzi venir espulso dall’arbitro Romeo. “Ho parlato con il giocatore, l’arbitro credo che abbia frainteso. Giacomazzi e’ andato a chiedere spiegazioni, nel parlare con l’arbitro ha detto delle cose, il direttore credo che abbia frainteso. Nella concitazione ha capito male, anche perche’ ha estratto il cartellino rosso qualche secondo dopo che ho tirato via il giocatore. Credo che abbia frainteso perche’ altrimenti lo avrebbe espulso prima”.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 4 =