“Abbiamo disputato due gare in tre giorni – dichiara il tecnico dei giallorossi sul sito ufficiale dei salentini – e per questo ho preferito portare 24 calciatori in ritiro, perché se dovesse esserci qualche contrattempo all’ultimo momento preferisco averli tutti con me.

Ci aspetta una gara molto importante e andiamo tutti insieme a prepararla. Anche Di Michele è convocato, è quasi guarito e starà vicino alla squadra. Il Palermo è una squadra che in ogni reparto ha giocatori all’altezza della sua dimensione; è una squadra da temere nel suo insieme, anche se ha nel reparto offensivo i giocatori di maggiore talento.  Quello che penso è che Delio Rossi è un grande allenatore, con una grande squadra. Il Palermo non ha un buon rendimento nelle gare in trasferta? Il campionato italiano – continua mister De Canio – è difficile per tutti, anche per la squadra siciliana, però, il Palermo rimane una compagine di grandi qualità; non è impossibile batterli, è difficile ma non impossibile. Per quanto riguarda la mia squadra spero che domani il Lecce sia quello degli ultimi due mesi e mezzo, spero continui a non distrarsi, ad essere compatto, solido ed armonioso. Al di là del valore dell’avversario sono fiducioso per l’equilibrio che i ragazzi hanno trovato. La mia squadra si impegna, è concentrata ed ha voglia di migliorarsi, a prescindere poi da come possa andare la gara. Il mio problema principale è che i miei calciatori si sentano appagati dopo la vittoria di Parma ma, comunque, sono fiducioso che ciò non avvenga.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici − 4 =