Le Fiamme Gialle del Nucleo Polizia Tributaria di Lecce, a conclusione di indagini economico finanziarie in materia di reati fallimentari, hanno denunciato alla Procura della Repubblica tre responsabili, nelle loro rispettive vesti di amministratori di diritto e soci di un’impresa operante nel commercio al dettaglio di abbigliamento sportivo della provincia di Lecce, per il reato di bancarotta fraudolenta.

Il reato si e’ consumato attraverso una sistematica opera di svilimento del patrimonio aziendale, attuata attraverso numerose distrazioni di somme di denaro da parte dei tre responsabili. Le indagini dei Finanzieri hanno, infatti, permesso di accertare, nel periodo precedente la dichiarazione di fallimento dell’impresa, una distrazione di cassa di oltre 480 mila euro, nonche’ l’occultamento, durante la procedura fallimentare, di altri 60 mila euro sottratti dalla cassa e destinato a soddisfare i creditori dell’impresa.

Per tali ipotesi l’amministratore di diritto ed i soci corresponsabili, risponderanno del reato di bancarotta fraudolenta.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × due =