La cantautrice Francesca Romana Perrotta ritorna in Salento, la sua terra natale, per presentare il 6 marzo al Teatro Paisiello di Lecce uno spettacolo inedito, “Voci di Donne”, tratto dal suo primo album, “Vermiglio” e dall’album “Lo Specchio” in uscita il 5 aprile nei negozi di dischi e nelle librerie Feltrinelli e Fnac, per la EDEL distribution.

Francesca Romana e’ una musicista colta e sofisticata che ha scelto la strada della canzone impegnata e della ricerca d’autore: i suoi testi, ricchi di personaggi archetipici e animati da figure storiche e mitologiche, diventano moderne ballate rock, sostenute da arrangiamenti ora melodici ora molto corposi, che emozionano e fanno riflettere.
Francesca non a caso ha conquistato il Premio De Andrè nel 2009, e per due volte  tra i vincitori del Festival Musicultura (2007 e 2010), con un primo posto su Radio Rai Uno e il premio per la miglior Interpretazione già in semi-finale, e ancora il Premio Poggio Bustone (2010) dedicato a L. Battisti come  “Miglior Personalita’ Artistica”.

La cantautrice si è più volte misurata con grandi nomi della canzone italiana  e ha calcato le scene di importanti teatri come  nella tournèe teatrale insieme a Teresa De Sio o durante il Tour “De Andrè canta De Andrè” nel duetto insieme a Cristiano De Andrè , oltre ad essersi esibita in diretta live su Rai Uno e in molti  teatri, arene, club e piazze di tutta Italia.

L’album “Vermiglio” aveva rappresentato il suo esordio nel mondo della canzone d’autore italiana, con “Lo Specchio” Francesca Romana approfondisce i temi a lei cari della condizione femminile e della rappresentazione del femminile nell’immaginario collettivo, costruendo, da vera rockeuse, degli inediti “ritratti di signora”, personaggi intriganti e inusuali che allo specchio ritrovano i propri alter ego: “Biancaneve” che specchiandosi vede Eva, “Maria Maddalena” innamorata, “Giovanna la pazza”, la piccola regina rinchiusa in una torre e accusata di pazzia per le trame del potere, e poi ancora “Salomè” e “Francesca da Rimini” in una carrellata di storie di donne ancora oggi fortemente attuali.

Brani importanti quelli di Francesca Romana che si iscrivono nella migliore tradizione della canzone d’autore. I suoi testi non si lasciano tentare dall’intrattenimento, ma diventano poetici messaggi di denuncia e sensibili appelli alla civilta’, mentre le sue liriche restano semplici ed orecchiabili, accompagnate da una  musica in bilico tra le sonorità del “classico d’autore” ed il pop rock inglese. Queste caratteristiche e la semplicita’ nel rapporto diretto col pubblico, fanno di lei una delle autrici ed interpreti più originali del panorama musicale italiano.

Francesca e’ accompagnata dalla sua storica band, con cui ha registrato anche il nuovo album “Lo Specchio”. Alla batteria troviamo Tomaso Graziani, figlio di Ivan Graziani, al basso Francesco Cardelli, alle chitarre Massimo Marches e alle tastiere e programmazioni Cristian Bonato. Gli  arrangiamenti sono a cura di F. Romana, Cristian Bonato e Massimo Marches.

Inizio spettacolo ore 21.00 
ingresso 12 euro

CONDIVIDI