Il Banco delle Opere di Carità anche quest’anno promuove la “Giornata della raccolta alimentare” riproponendo l’evento su tutto il territorio del Sud Italia (Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia).

“In un contesto sociale in cui è sempre più ampio il divario tra ricchi e poveri, le nostre iniziative a favore degli indigenti assumono un altissimo valore di solidarietà”, ha dichiarato don Lucio Ciardo, presidente del Banco delle Opere di Carità per la Puglia. L’associazione di volontariato a carattere nazionale nata nel 1993 e che, dal 2009, raccoglie anche farmaci da banco, prodotti igienico-sanitari, alimenti per celiaci e diabetici oltre a fornire assistenza legale e inserimento nel mondo del lavoro.

L’iniziativa, in programma sabato 5 marzo, coinvolgerà oltre 1600 supermercati e 25mila volontari, che proporranno ai clienti dei supermercati una semplice e concreta condivisione del bisogno: fare la spesa a favore degli indigenti assistiti.

Il Presidente della Repubblica ha destinato a quest’evento la medaglia del Capo dello Stato. La “Raccolta Alimentare” gode del patrocinio del Presidente della Camera dei Deputati, della Provincia di Lecce, della Regione Puglia, dell’assessorato alle Politiche sociali della Regione Campania, e del sostegno della Banca Popolare Pugliese e della Gazzetta del Mezzogiorno.

Alla conferenza di presentazione sono intervenuti la vicepresidente della Provincia di Lecce Simona Manca, il responsabile nazionale della “Raccolta Alimentare” Giuseppe Tamburro, il segretario generale Cisl Puglia Giulio Colecchia, il presidente della Banca Popolare Pugliese Carmelo Caforio, il direttore regionale della Pastorale Sociale e del Lavoro don Nicola Macculi, il direttore della Gazzetta del Mezzogiorno Carlo Bollino ed il presidente del Banco delle Opere di Carità Puglia don Lucio Ciardo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 − dieci =