Un evasore totale è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Lecce. Si tratta di un idraulico che nel periodo 2005-2010 ha omesso di dichiarare redditi d’impresa per oltre 1 milione e 500 mila euro ed evaso Iva per circa 150 mila euro.

L’uomo, operante nel settore dell’impiantistica idraulico-sanitaria, negli ultimi cinque anni ha sistematicamente omesso di dichiarare al fisco i compensi percepiti nell’ambito della propria attivita’.
L’artigiano, sebbene risulti beneficiario di numerosi bonifici effettuati a suo nome per lavori idraulici inerenti interventi di recupero del patrimonio edilizio, ha omesso di presentare le dichiarazioni annuali in materia di imposte sui redditi, Irap e Iva, dimenticando di denunciare ricavi per oltre un milione e mezzo di euro. Infatti, dalle indagini bancarie effettuate nei confronti dell’imprenditore, strumento efficace ed incisivo nell’azione di contrasto all’evasione fiscale, è emerso che lo stesso non ha saputo fornire ai finanzieri una valida giustificazione ai numerosi e cospicui versamenti operati sui conti correnti bancari. L’attività si è conclusa con la segnalazione all’Agenzia delle Entrate per il recupero delle relative imposte e con denuncia per le violazioni penali tributarie.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.