Domani alle ore 11.30, al Pala Don Bosco dei Salesiani di Lecce, si svolgerà il primo incontro di Hockey In Line, disciplina che coniuga il pattinaggio sui rollerblade con lo sport dell’Hockey, famoso in America e conosciuto soprattutto sul ghiaccio.

Si incontreranno la prima squadra leccese, la SalentHockey e una squadra molisana di Campo Marino in provincia di Campobasso, i Kemarin.
Abbiamo intervistato un componente della squadra salentina, Roberto Giusto, per permetterci di conoscere questa disciplina ancora sconosciuta ai più da noi ma che lentamente sta prendendo piede in Italia.

Che cos’è l’Hockey In Line?

E’ una disciplina nata in America diverso tempo fa. Si è sviluppata anche in Italia da diversi anni però solo nelle regioni del Nord. Recentemente è stata conosciuta anche a Bari, infatti esiste già una squadra chiamata Spartans che partecipa al campionato nazionale. Quello che noi vorremmo è appunto che questa disciplina si diffonda anche a Lecce e nel Salento e farla conoscere il più possibile.

Come avete conosciuto questa disciplina?

Io ho avuto modo di conoscere l’Hockey In Line attraverso il gruppo di cui faccio parte, che è “Lecce in Pattini” ed è un gruppo amatoriale leccese che si dedica al pattinaggio; ho avuto modo di appassionarmi prima al pattinaggio in linea, allo slalom, all’Urban (il pattinaggio per le strade cittadine), poi tramite dei ragazzi che erano già nel gruppo e conoscevamo l’Hockey, ci siamo appassionati a questo sport che ci ha coinvolto fin da subito. Poi da lì, abbiamo deciso di dedicare un giorno fisso per allenarci.

Come si svolgono le partite di Hockey In Line?

Dunque, innanzitutto anche nell’Hockey ci sono le due categorie Senior e Junior. Per quanto riguarda la categoria dei Senior, dove rientra la nostra squadra, le partite sono suddivise in due tempi da 25 minuti, mentre gli Junior fanno partite da 20 minuti. Il campo è una normale pista di pattinaggio di 20 metri per 40. Le regole sono poche e semplici, la cosa più particolare è combinare l’utilizzo del pattino in linea con la stecca dell’hockey e il disco e riuscire a muoversi nel campo da gioco. La cosa più opportuna ovviamente è approcciarsi prima al pattino in linea e poi accostarsi a questa disciplina.

Domani cosa farete?

Domani ci sarà per la prima volta a Lecce e in tutto il Salento, una partita amichevole e soprattutto dimostrativa contro una squadra molisana di Campo Marino, i Kemarin, appoggiati ad una polisportiva omonima. Questa partita ha lo scopo principale di farci conoscere e vedere come si svolge una partita. Anche perché tutti hanno sempre visto i nostri allenamenti che facciamo in Piazzetta Madre Teresa di Calcutta e nella palestra dei Salesiani a Lecce e non abbiamo mai mostrato come si svolge esattamente un match. La partita è alle ore 11.30 al Pala Don Bosco.

Come avete imparato le tecniche di gioco e avete appreso le regola dell’Hockey In Line?

La cultura principale l’abbiamo acquisita grazie all’amatissimo Youtube e a Facebook, che per queste cose si sono rivelati utilissimi. Attraverso i video abbiamo quindi, studiato le partite di serie A e dei campionati nazionali e abbiamo cercato di imparare gli schemi di gioco. I movimenti con la stecca invece, sono un po’ più istintivi, come nel calcio o in qualsiasi altro sport. Ad esempio una volta che giochi ti rendi conto dei passaggi, dei tiri, ecc… Comunque due nostri compagni hanno avuto la possibilità di allenarsi a Bari, prima che nascesse la squadra SalentHockey, con gli Spartans e quindi hanno potuto capire come funziona il gioco e ce lo hanno trasmesso.

Da quanti elementi è composta la squadra?

A giocare siamo in 6. Oltre a me, ci sono anche Dario Talesco, Giorgio e Andrea Riezzo, Stefano Bonazzi e il portiere Francesco Leone. Stefano e Francesco sono i più grandi e hanno 30 e 43 anni… siamo un gruppo eterogeneo insomma. Adesso stiamo cercando di reclutare altri elementi, anche se è molto difficile perché comunque molti e soprattutto qui nel Salento non conoscono la disciplina o trovano la scusa di non saper pattinare.

Cosa vi aspettate dall’incontro di domani?

Il nostro scopo è innazitutto quello di avvicinare le persone al pattinaggio e poi eventualmente trasmettere la passione per questo sport. Il nostro appello è “Interessatevi ai pattini!”… che se vi piacciono quelli magari poi possiamo pensare all’Hockey. E’ importante far capire che il pattinaggio a Lecce c’è, perché molti ne sono all’oscuro. Noi in realtà abbiamo degli incontro ben precisi, abbiamo il lunedì sera, in cui facciamo Urban dalle 20.30 e il nostro punto d’incontro è a Porta Napoli; poi abbiamo la pista di Piazzetta Madre Teresa di Calcutta, dove ci troviamo il mercoledì sempre dalle 20.30… e poi molti altri incontri che decidiamo via via: passeggiate nelle marine del Salento, ritrovi domenicali, soprattutto con l’avvicinarsi della bella stagione. Il pattinaggio c’è.

Per chiunque fosse interessato al gruppo di pattinaggio o a questa disciplina i contatti sono:
www.lecceinpattini.org
elena_ingrosso@libero.it
Su Facebook inoltre alla voce SALENTHOCKEY INLINE – Lecce, c’è il gruppo dedicato alla squadra.

CONDIVIDI