Avrebbe rapinato un negozio alla periferia di Lizzanello, puntando un taglierino alla gola del titolare, costringendolo a consegnare l’incasso, circa una quarantina di euro, ma è stato intercettato dai carabinieri grazie all’auto usata nella fuga.

Si tratta di M.S. 30enne, di Lizzanello, già noto alle forze dell’ordine, denunciato perché ritenuto responsabile della rapina.

Stando alla ricostruzione dei carabinieri, dopo aver commesso il “colpo” il rapinatore si dileguava a bordo di una Fiat Punto, urtando alcuni veicoli in sosta. Così i carabinieri si sono messi alla “caccia” del rapinatore e ieri nelle campagne di Cavallino riuscivano a rintracciare una macchina che presentava dei danni perfettamente compatibili con quelli provocati durante la fuga. Per questo motivo e per altri elementi concordanti l’uomo è ritenuto il responsabile della rapina

CONDIVIDI