I militari del Noe di Lecce hanno sottoposto a sequestro preventivo d’urgenza, a Supersano la recinzione di un terreno agricolo, gia’ ultimata per un tratto pari a circa cinquecento metri, in quanto realizzata in totale difformita’ rispetto alle autorizzazioni concesse

che prevedevano anche l’uso di materiali differenti rispetto a quelli utilizzati. La recinzione è stata realizzata in un’ area sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale dichiarata di notevole interesse pubblico, denominata “Parco naturale della serra”

Mentre a Nardò, in localita’ “Torre mozza”, in un’ area sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale, i carabinieri del Noe hanno deferito, in stato di liberta’, alla procura della Repubblica di Lecce, un settantatreenne del posto, perchè  ritenuto responsabile di aver realizzato, in assenza di permesso di costruire, tre tettoie di circa 200 metri quadrati. L’ufficio tecnico comunale ha emesso immediatamente l’ordinanza di demolizione delle opere edilizie abusivo.



CONDIVIDI