Il Consiglio Regionale della Puglia ha approvato all’unanimità un ordine del giorno con cui si esprime solidarietà agli oltre 1200 lavoratori socialmente utili della provincia di Lecce, impegnati nel servizio di pulizia nelle scuole statali e si impegna il Presidente e l’intera Giunta regionale ad attivare ogni soluzione utile e praticabile per venire incontro alle loro giuste istanze.

I lavoratori in questione svolgono il loro lavoro da oltre 15 anni attraverso progetti proposti dalle Amministrazioni comunali e provinciali. Il loro operato è stato riconosciuto indispensabile dal Ministero della pubblica istruzione. Pertanto chiedono di essere stabilizzati alle dipendenze del MIUR, con un risparmio di risorse pubbliche di 75.000 euro rispetto alle competenze liquidate alle ditte private che svolgono lo stesso servizio. Il ministero, peraltro, ha garantito la copertura di tali servizi terziarizzati solo fino al 30/06/2011. A tutto questo si aggiunge il fatto che centinaia di questi lavoratori non percepiscono lo stipendio (800 euro mensili di sussidio con contributi solo figurativi) da mesi, con le comprensibili drammatiche conseguenze sulle condizioni di vita.
Di qui l’ordine del giorno (primo proponente il consigliere Saverio Congedo, PdL) che è stato sottoscritto dai partiti di maggioranza e opposizione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 4 =