Leggo, anzi rileggo, ad un anno di distanza: “. . . saranno tutte chiacchiere, parto di menti fertili: se ne trovano tra procuratori e giornalisti”. Inizia così l’articoletto (articoletto in quanto breve, s’intende) apparso un anno fa, il 12 gennaio 2010, su un quotidiano di Lecce.

Si era allora in piena campagna di riparazione, circolavano molti nomi come sempre accade! “. . .  alla categoria delle BUFALE va iscritta anche la voce secondo la quale De Canio vorrebbe liberarsi di Schiavi e Fabiano, ci fosse magari in giro qualche Thiago Silva e magari un nuovo Nesta”. L’articoletto prosegue e va oltre: “. . . incredibile anche la BARZELLETTA secondo la quale De Canio starebbe tentando di disfarsi di Baclet proponendolo a destra e a manca (anche al Grosseto in cambio di Pinilla). Non può essere” !     C’è dell’altro ma fermiamoci qui.  
Cosa è successo dal gennaio 2010 ad oggi? Fabiano, e va bene, fa cose egregie, di qualità indiscutibile, e per fortuna è rimasto a Lecce; Schiavi gioca con qualche merito a Vicenza (serie B neanche tanto alta) nonostante il giudizio che lo catalogava quale succedaneo di Nesta e Thiago Silva; Baclet, scaricato dal Lecce prima e dal Vicenza poi, ho notizia (ma potrei sbagliare) del suo approdo in quel di Grosseto, destinazione serie B medio bassa, con un bottino di reti che credo non vada oltre le dita di una mano (non tutte, forse).
Quel Pinilla giudicato indegno (BARZELLETTA) di sostituire il francesino gioca a Palermo (serie A alta) e pare che conosca il suo mestiere di puntero. Morale della storiella:
La effervescente competenza del cronista censore, quando ammantata di saccenza, può fare brutti scherzi, come si evince. Sorry !

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.