Andrea Giannotta, 30 anni, era morto folgorato il 12 febbraio a Ugento in circostanze non chiare, ora gli amici sono stati denunciati a piede libero. Si tratta di  29enne di Tricase e un 29enne di Torre San Giovanni, che stando alla ricostruzione dei carabinieri

erano complici del 30enne, il giorno 12, quando l’uomo rimaneva folgorato mentre tentava di tranciare i fili elettrici conduttori in rame dalla linea elettrica Enel che si trova presso la strada Don Cirillo a Ugento.

Il 30enne verso l’una di notte gia’ in fin di vita, venne accompagnato e lasciato dinanzi all’ingresso della guardia medica e da qui fu portato d’urgenza nell’ ospedale di Casarano dove morì poco dopo il ricovero.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 5 =