La programmazione 2011 della Vinotecheria Musicale Vite di Nardò (Le) prosegue con un nutrito calendario di appuntamenti curati dal sassofonista salentino Raffaele Casarano. Ogni settimana il locale neretino, dove sono di casa buon vino e ottima musica, ospita concerti live, progetti musicali inediti, dj-set, reading e degustazioni eno-gastronomiche.

Ogni giovedì appuntamento con Music Wine Awards, gioco a premi nel corso del quale il pubblico premierà due musicisti che si sfideranno a colpi di note; ad animare le serate saranno i dj resident Max Baccano (Radio Selene) e  Fabio Marzo (Radio Rama).

Il venerdì è riservato alla musica live con il Random Live Fest – Musiche a Rotazione, rassegna tematica che accoglie sul palco di Vite progetti musicali originali spaziando negli stili e nelle culture dal jazz al rock indipendente, dal blues all’etnica e al world. Venerdì 18 febbraio sarà la volta di Luca Aquino e La Costituente fu Rosso Rubino per un concerto inedito dalle suggestioni folk, jazz, funk e soul. Luca Aquino è un trombettista e flicornista beneventano, prevalentemente autodidatta, vanta concerti in tutto il mondo. Si appassiona al jazz  da giovanissimo durante un seminario con Paolo Fresu e dopo Chet Baker e Freddie Hubbard s’innamora totalmente di Miles Davis; nel 2004 frequenta i seminari senesi di Paolo Fresu, ottiene la borsa di studio al Time in Jazz di Nuoro ed inizia la sua attività professionale diventando endorser ufficiale di Hub Van laar, costruttore olandese di trombe e flicorni, ed intraprendendo una fitta partecipazione a concerti e dimostrazioni in scuole e festival jazz (e non solo) in Europa e in Usa. La Costituente fu Rosso Rubino è un progetto musicale nato in Campania la cui cifra stilistica è puro sound jazz nato nel cuore del Sud Italia, a Benevento. Un nome che si ispira all’Aglianico, il pregiato e antico vino che si produce nelle zone da cui provengono, le storie raccontate nel loro primo disco “Tecniche di Approccio” (Altipiani/Cni), sono nei testi e nel sound profondamente  jazz, non snobbando il pop e rispettando le molteplici influenze contemporanee.

Venerdì 26 febbraio sul palco del Vite è di scena il rock indie con il concerto di Tobia Lamare Unplugged. Tobia Lamare, al secolo Stefano Todisco, è leader di due band, compone musica per il teatro, per il cinema e l’arte, fa il dj e da più di 15 anni è tra gli animatori e i protagonisti della scena musicale salentina. Nel 1993 Tobia forma gli PsychoSun, indie rock band con cui incide Eveready (1996, Magenta rec), PsychoSun (2000), Supervixen (2002), SiIlly Things (Urtovox 2006). Nella primavera del 2011 uscirà “15” per l’etichetta Lobello Records, il nuovo album della band che festeggia 15 anni di attività degli PsychoSun che hanno suonato svariate volte in Italia e all’estero. Nel 2008 forma i Tobia Lamare & the Sellers con i quali incide The Party. Il disco viene pubblicato da Lobello Records, etichetta discografica fondata e diretta da lui stesso.

Ogni domenica invece, tornano le Degustazioni Semiserie, appuntamento in cui il buon bere, la musica e le letture si incontrano, Serena Marchese e il padrone di casa Gregorio Rucco introdurranno la serata guidando il pubblico alla scoperta di nuovi sapori e particolari atmosfere.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci − sette =