“L’approvazione del Piano di rientro sanitario rappresenta una boccata d’ossigeno anche per l’occupazione in Puglia, purché alla dismissione delle piccole strutture ospedaliere segua la riconversione in poliambulatori e Case della salute e l’avvio del ‘project financing’ per la realizzazione dei nuovi ospedali”.

Lo ha detto il Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro al termine dell’incontro avuto oggi con i capigruppo della maggioranza riuniti in via Capruzzi insieme al presidente Vendola nella cosiddetta “cabina di regia” per l’approvazione del Piano di rientro sanitario pugliese.
Il capogruppo dell’Udc ha ribadito quanto sostenuto già nei giorni scorsi sulla “possibilità di sostenere responsabilmente il Piano di rientro sanitario” che, ha ricordato, “è frutto della firma di un’intesa tra i ministri Fazio, Tremonti e Fitto e il Presidente Vendola” e la cui approvazione “rappresenta una condizione indispensabile per evitare il commissariamento della sanità in Puglia”.
“Il commissariamento – ha sottolineato – sarebbe quanto di peggio può capitare in questo momento alla nostra Regione. Per questo siamo convinti che ognuno deve fare la sua parte per concorrere all’approvazione del Piano”.
“Le condizioni poste dall’Udc – ha continuato Negro – sono quelle già note e cioè il contestuale avvio di poliambulatori e Case della salute nelle strutture ospedaliere dismesse e l’avvio del progetto di finanza per la realizzazione di nuove strutture ospedaliere. Condividiamo le preoccupazioni dei territori che si vedranno privati dei loro ospedali. Contestualizzare la chiusura delle piccole strutture con l’apertura di nuovi presidi sanitari vuol dire lanciare al territorio ed ai cittadini un forte segnale che la politica sta cambiando. Non vorremmo che si chiudesse senza attivare i nuovi servizi, come non vorremmo che tutto rimanesse a livello di facili promesse”.
“Il Governo regionale, oggi rappresentato nella riunione dallo stesso presidente Vendola, ha mostrato di apprezzare la posizione dell’Udc. Ci aspettiamo – ha ribadito Salvatore Negro – che in Aula emerga tale impegno. Se ciò avverrà l’Udc sosterrà responsabilmente l’approvazione del Piano di rientro sanitario”.
“I preoccupanti dati sulla disoccupazione a livello nazionale ci fanno pensare che in Puglia la percentuale sia assai superiore – ha concluso il capogruppo Udc –  Per questo l’approvazione del Piano ci fa sperare in una boccata di ossigeno anche per altri settori come quello dell’edilizia e di tutto l’indotto che ruota attorno alle strutture sanitarie”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 − 3 =