“Occorre mettere un freno agli sprechi nella sanità altrimenti l’approvazione del Piano di rientro servirà a tamponare solo temporaneamente la falla che si è aperta nei conti della Regione Puglia. L’Udc, con senso di responsabilità, è pronta a fare la sua parte per l’approvazione del Piano di rientro

e di riordino ospedaliero, ma da subito occorre mettere in atto tutte quelle misure per arginare gli sprechi e fornire ai cittadini servizi adeguati. Per queste ragioni è urgentissimo dare vita alla Commissione di indagine sugli sprechi in sanità da tempo proposta dal Gruppo Udc e condivisa da tutti i gruppi consiliari di maggioranza ed opposizione e la cui costituzione è stata annunciata dal presidente della Commissione Sanità, Dino Marino, durante la seduta del Consiglio regionale per l’approvazione del Piano di rientro”.
Lo ha detto il Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro.
“L’Udc – ha sottolineato il capogruppo – si è detto favorevole al Piano di rientro, necessario per sanare i conti ed evitare il commissariamento della regione, per favorire il processo di internalizzazioni già avviato e dare stabilità ai tanti operatori che vivono una situazione di precarietà ed incertezza. Si tratta, oltretutto, di misure necessarie a dare stabilità al sistema che necessita di poter contare su risorse umane certe. Allo stesso tempo, però, siamo preoccupati per il deficit sanitario complessivo pari a circa 400 milioni di euro come annunciato dallo stesso assessore Fiore”.
“Non siamo tra quelli che intendono enfatizzare l’operato del Governo regionale né tra quelli che tentano solo di demonizzarlo per delegittimarlo – ha continuato il presidente Negro – Gli errori di governo e di gestione nel sistema sanitario regionale non sono solo di oggi, vengono da lontano e non sempre sono imputabili esclusivamente alla classe politica. Con serietà e senso critico dobbiamo prendere coscienza di questo, consapevoli che ognuno deve assumersi le proprie responsabilità per contribuire a migliorare il Sistema Sanitario Regionale. L’unico obiettivo che come amministratori dobbiamo avere è quello di rendere un servizio a chi ha bisogno di salute. I cittadini, ed i pazienti prima di tutto, devono avere strutture ospedaliere moderne, efficienti e di eccellenza, servizi socio sanitari territoriali di qualità  e servizi ambulatoriali di vicinanza appropriati. Questi obiettivi possono essere raggiunti con delle proposte serie, senza gridare alle responsabilità del passato, perché da queste non sono estranei né il centro-sinistra né il centro-destra. Perciò atteggiamenti che enfatizzano il governo o ne delegittimano lo stesso non sono credibili agli occhi dei cittadini che hanno vissuto alterne vicende nel corso degli ultimi 20 anni”.
“Consapevoli di ciò, anche se in una posizione di difficile comprensione – ha concluso Salvatore Negro – l’Udc ha proposto un modo nuovo di fare politica, assumendo l’atteggiamento di chi si muove solo ed esclusivamente  nell’interesse della Puglia e dei cittadini”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 3 =