Nuovi controlli sul rispetto delle normative sulla tutela del lavoro da parte degli uomini del NAS e della Compagnia di Casarano. Le verifiche hanno portato alla denuncia a piede libero di un 42enne di Casarano, titolare di un maneggio in Casarano, per aver assunto un cittadino extracomunitario

senza di permesso di soggiorno; di un 47 enne di Parabita, esercente di un villaggio turistico in Casarano, per aver assunto un cittadino extracomunitario senza di permesso di soggiorno; di una 49 enne di Catania, titolare di una maneggio in Catania, per aver ammesso al lavoro presso propria attività, minorenne che non ha concluso il  periodo di istruzione obbligatoria.
Inoltre, nel corso dei controlli presso un’azienda di Parabita sono stati scoperti nove lavoratori “in nero”.
Recuperati contributi previdenziali per 73.000,00 € circa, elevate sanzioni per € 220.000,00 circa.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 + quindici =