Un’ottantina di immigrati clandestini di varia nazionalita’ – afgani, iraniani, iracheni e pachistani, tra cui donne e bambini – sono stati rintracciati dalla guardia di finanza poco dopo essere sbarcati da una barca a vela sulla costa di Leuca, nel sud Salento. Parte del gruppo e’ stato bloccato nell’entroterra, la maggioranza era sul litorale.

 

Motovedette delle Fiamme gialle hanno successivamente raggiunto e intercettato il natante al largo della costa arrestando i due scafisti, di nazionalita’ greca. Il veliero, che e’ stato sequestrato, e’ agli ormeggi nel porto di Gallipoli. Gli immigrati sono stati condotti nel centro di prima accoglienza don Tonino Bello di Otranto dove sono in corso le procedure di identificazione.

Alcuni di loro avrebbero detto di aver viaggiato per tre giorni dalla Grecia e di aver pagato un ‘biglietto’ di novemila euro a famiglia per raggiungere l’Italia.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + undici =