Approvato all’unanimità in V commissione con l’astensione del consigliere dell’Italia dei Valori, Patrizio Mazza, il disegno di legge “Misure urgenti per il contenimento dei livelli di benzo(a)pirene”.

La commissione ha in primo luogo acquisito il parere dell’Ufficio Legislativo che definisce il ddl “rispettoso della competenza riservata al legislatore statale dall’art. 117 della Costituzione in materia di Tutela dell’ambiente”.
Le disposizioni contenute invece nella proposta di legge a firma dei consiglieri Ventricelli e Cervellera “Norme a tutela della salute e dell’ambiente per il controllo e la regolamentazione delle emissioni industriali in atmosfera, nel terreno e nelle acque libere e di falda” sono sembrate all’Ufficio Legislativo interferenti con la disciplina in materia dettata dalle disposizioni nazionali e “invadere l’ambito di competenza riservato al legislatore statale”.
La commissione, quindi, dopo aver discusso ed accolto alcuni emendamenti “tecnici” del consigliere PdL Arnaldo Sala, ha approvato il disegno di legge finalizzato a riportare la concentrazione massima di benzo(a)pirene nell’aria della Puglia entro il valore di 1 nanogrammo per metro cubo.

Il disegno di legge “Norme in materia di ambiente, territorio, servizi sociali e disposizioni diverse”, giunto in commissione senza referto tecnico, sarà discusso nelle prossime sedute.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 2 =